Ristrutturare Casa: i costi, le idee e i consigli per non sbagliare

Dovete ristrutturare casa? Ecco tutto quello che c'è da sapere sui costi di gestione e ristrutturazione con consigli mirati e originali per avere degli ambienti bellissimi.

da , il

    come ristrutturare casa costi e consigli per non sbagliare

    Per ristrutturare casa si affrontano costi importanti e bisogna avere delle idee chiare per farlo al meglio. Seguite i nostri consigli utili per non sbagliare gli interventi fin dall’ideazione progetto e poi nella realizzazione della ristrutturazione. È importante osservare bene la propria dimora, conoscerne pregi e difetti e capire quali sono le priorità da cui partire. Ossia se la casa necessita di interventi strutturali oppure se i lavori di ristrutturazione sono solo di natura puramente estetica. In ogni caso leggete la nostra guida con le idee originali per ristrutturare una casa: vi forniamo 10 consigli utili e suggerimenti che possono fare la differenza.

    Come ristrutturare casa: costi e progetto

    I costi di ristrutturazione di una casa sono direttamente proporzionali alla metratura dell’abitazione e alla tipologia e all’entità dei lavori. È chiaro che se ci sono interventi strutturali importanti da effettuare, anche il prezzo dei lavori sale di conseguenza.

    Altre variabili dipendono dalle dotazioni: se si decide di installare un riscaldamento a pavimento, al posto dei radiatori tradizionali, la spesa sarà maggiore. Stesso discorso vale anche per gli infissi: si può risparmiare scegliendo prodotti in alluminio o in PVC, ma si spenderà molto di più se si opterà per quelli a taglio termico. Il prezzo sale ancora se prevedete di installare zanzariere alle finestre e ai balconi di casa integrandoli nella struttura.

    1) Valutare gli interventi strutturali

    Ma veniamo ai lavori veri e propri: come ristrutturare casa al meglio? Il primo consiglio è di affidarsi a una ditta edile, un architetto, un professionista abilitato o comunque a una squadra di professionisti che possa stilare una relazione tecnica e quantificare la spesa necessaria per eventuali interventi strutturali.

    Questi comprendono gli impianti (elettrico, idraulico/fognature, domotico, tv/internet, gas, riscaldamento/ventilazione ), gli spazi (abbattimento di tramezzi o realizzazione di muri per dividere locali ampi), l’isolamento termico e/o acustico, lavori sulle facciate, cappotto, ecc.

    2) Stabilire le finiture

    Dopo aver capito quali tipi di lavori strutturali occorre fare alla casa, ci si può dedicare alla personalizzazione degli interni, quindi alle rifiniture. In genere durante la ristrutturazione si cambia anche il rivestimento di muri e pavimenti se sono in cattivo stato.

    Piastrelle in gres porcellanato, parquet, cemento levigato, resina: qual è il migliore? Per scegliere senza errori dovete capire prima di tutto quali sono le vostre esigenze e come intendete utilizzare gli ambienti in questione. Una zona di forte passaggio avrà bisogno di un pavimento resistente, a differenza della camera da letto.

    Solo dopo aver fatto tutti questi lavori ci si può dedicare al design dell’arredamento e alle decorazioni, la parte più divertente delle ristrutturazioni. Ma qui ognuno può dare libero sfogo ai propri gusti personali e farsi ispirare dalla fantasia.

    Come ristrutturare casa in maniera originale

    Ovviamente le nostre proposte potrebbero non andare bene per la vostra casa, dato che bisogna, come detto, prima di tutto capire se è possibile effettuare l’abbattimento di muri interni. Ad ogni modo, se si vuole allargare la zona giorno, si può eliminare la cucina e creare un piccolo angolo cottura, funzionale e meno ingombrante all’interno della sala-soggiorno.

    Se, al contrario, si desidera avere uno spazio isolato dove potersi dedicare ai fornelli, si può pensare di costruire una piccola parete divisoria, in cartongesso, ma anche in vetro, specialmente se non ci sono aperture sull’esterno, in modo da aumentare la luce naturale che entra in casa. Per ottimizzare lo spazio potete installare una porta scorrevole, così da rendere l’ambiente più carino e curato.

    Un corridoio lungo e ampio è spesso solo un posto di passaggio, ma, se attiguo ad una camera da letto, può essere in parte utilizzato per ricavare un piccolo bagnetto. Non preoccupatevi se non ci sono finestre alle pareti, leggete qui la nostra guida su come arredare un bagno cieco per renderlo confortevole e stiloso.

    Altra cosa fondamentale per ristrutturare un appartamento di piccole dimensioni è prendere in considerazione le altezze. Potete soppalcare la camera da letto in modo da posizionare il letto in alto e avere lo spazio in basso per posizionare la scrivania o un divano o altri mobili e armadi. In altre stanze della casa, o nel disimpegno, potete realizzare dei soppalchi per ricavare dei ripostigli o vani porta oggetti.

    Nel caso vogliate dare un look originale agli interni potete scegliere di fare delle decorazioni pittoriche come murales 3D con paesaggi particolari. Ma anche velature, spugnati, stucchi veneziani o spatolati possono dare quel tocco in più all’ambiente. Anche la scelta della carta da parati giusta per ogni ambiente può fare la differenza e rendere più confortevole la vostra nuova casa ristrutturata.