Rivestimento cucina: consigli per arredare la casa moderna e classica

Scegliere il giusto rivestimento per la cucina è importante per avere una soluzione che duri nel tempo. Allo stesso modo, in caso di ristrutturazione, cambiare il rivestimento cucina può essere l'ideale per dare un tocco di freschezza agli ambienti. Ecco le migliori soluzioni offerte dal mercato.

rivestimento cucina moderna

Vi state chiedendo come scegliere il rivestimento cucina per andare sul sicuro e non pentirvi in futuro? Continuate a leggere questo articolo. È una piccola ma preziosa guida in cui condividiamo con coi i consigli per non sbagliare e poter fare in tutta serenità la scelta giusta per quanto riguarda il rivestimento cucina. Se siete di fronte a questa scelta sappiate che le soluzioni possibili sono davvero tante. Per non avere assolutamente alcun dubbio e valutare bene le offerte del mercato. Vediamo le migliori.

Rivestimento cucina effetto pietra

rivestimento cucina effetto pietra

Foto Pixabay | DarthZuzanka

Il rivestimento della cucina in pietra naturale è molto bello e dona un tocco di eleganza all’ambiente, sia esso arredato con mobili moderni o classici. Il costo abbastanza elevato, però, lo rende una soluzione non proprio economica da scegliere. Al suo posto potete optare per un rivestimento cucina effetto pietra, magari in gres porcellanato.


Il gres porcellanato, ottimo per i pavimenti, è una buona soluzione anche come rivestimento cucina moderno, perché stiamo parlando di un materiale molto resistente e caratterizzato dalla quasi totale assenza di porosità. Dettaglio, questo, che lo rende ideale per un ambiente come la cucina, dove i fumi e l’umidità non hanno mai fine.

Rivestimento cucina effetto marmo

7 marmo
Il gres porcellanato può facilmente riprodurre forme e colori della pietra naturale, primo fra tutti il marmo, ma ad esempio anche il travertino, l’ardesia, il granito o il porfido, solo per citare i più comuni.

L’effetto marmo, insomma, è meglio del marmo vero in cucina, sia per un fattore economico che pratico. Va specificato, infatti, che in questo ambiente è altamente sconsigliata la scelta delle piastrelle in marmo. Sebbene siano bellissime, queste hanno un’altra porosità, dunque è bene evitare di utilizzarle in un luogo che, come detto, in genere è abbastanza umido.

Piastrelle per rivestimento cucina in maiolica

rivestimento cucina maioliche

Foto Shutterstock | Richard Salamander
Rappresentano di sicuro la scelta migliore per un rivestimento da cucina duraturo, perché sono molto resistenti. Come paraspruzzi le piastrelle in maiolica sono davvero l’ideale.

Leggi anche Piastrelle cucina: idee stilose per impreziosire la tua casa


Sono facili da pulire, sono molto belle e arredano con stile. Inoltre ce ne sono di ogni genere, così ognuno potrà scegliere il colore e anche il disegno che preferisce di più.

Rivestimento cucina moderno effetto cotto

rivestimento cucina moderno mattoni

Foto Pixabay | DarthZuzanka
Le piastrelle effetto cotto che simulano quello vero possono essere in gres, sono opache e non smaltate e, ovviamente, sono rosse. In pratica, se desiderate uno stile rustico e un effetto mattoncino, queste potrebbero essere l’ideale anche se non sono le più consigliate.

Rivestimento cucina resina, non piastrelle

6 moderne
Scegliere un rivestimento cucina in resina, non volendo usare piastrelle è l’ideale per chi ha una cucina moderna oppure si trova nella necessità di ristrutturare e vuole coprire le vecchie piastrelle con una soluzione economica, senza rompere l’esistente. La resina è un materiale sempre più usato per i rivestimenti, ci sono tipologie di resine per tutti gli ambienti di casa: dal bagno alla cucina, per i pavimenti o per le pareti, e ovviamente anche i tipi per rivestire le vecchie piastrelle della cucina.

Cementine mono e bi-cottura



Se ne avete sentito parlare saprete che ci sono alcune differenze tra le due tipologie di cementine. Quelle in mono-cottura sono buone anche in cucina, ma restano ideali per rivestire i pavimenti. Mentre per le pareti, dunque anche per il paraspruzzi, è bene scegliere quelle in bicottura.

Piastrelle in terzo e quarto fuoco

piastrelle terza quarta cottura

Foto Pixabay | GLady

Le piastrelle per la cucina in terzo e quarto fuoco sono tra le più rare in commercio e solitamente sono commissionate. In pratica sono quelle caratterizzate da grandi decorazioni e disegni fatti a mano in maniera esclusiva. Spesso vengono associate ad altri rivestimenti, per alternare il lavoro o solo per definirlo. Tra tutti i rivestimenti per cucina sono quelle meno usate.

Potrebbe interessarti anche

Parole di Kati Irrente

Giornalista per passione, scrive per il web dal 2008 spaziando da argomenti di cronaca e attualità alle ultime tendenze in fatto di lifestyle. Addicted del vivere green e della buona cucina, divide il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d’autore.