Arredare in Stile Industriale: ampi spazi e look deciso

Per arredare in stile industriale un loft, dovete affidarvi ad ampi open space dai colori tenui e grigi, da riempire con mobili grezzi e complementi ricchi di storia

arredamento stile industriale loft

Foto Pixabay | DarthZuzanka

Arredare un loft in stile industriale è sempre più in voga. Sono molti gli appassionati di design che si sono lasciati conquistare da questa tendenza dal sapore americano. Ma cosa si intende davvero per arredo in stile industriale?

Arredare in stile industriale: il loft

arredamento stile industriale loft vero

Foto Pixabay | Life-Of-Pix

Per capire l’arredamento in stile industriale bisogna fare un passo indietro e guardare al luogo da cui questa tendenza è nata: il loft. Loft è una parola ormai entrata a pieno titolo nel linguaggio comune e indica un tipo particolare di casa, recuperata da vecchie fabbriche; si tratta quindi grandi spazi di lavoro, spesso dotati di ampi finestroni e quindi di molta luce naturale, ai quali è stata data nuova vita, . Non a caso quando si parla di loft ci si riferisce ad aree molto vaste e ad “open space” (loft non è sinonimo di open space, come spesso si pensa, ma non può prescindere da quest’ultimo).


Oltre allo spazio ampio, in molti casi anche in altezza, i loft presentano uno stile un po’ ruvido, ben lontano dalle case classiche, calde e avvolgenti, proprio perché derivano da luoghi che non erano destinati ad accogliere: metallo, legno grezzo, mattoni a vista, travi a vista, cavi e impianti illuminotecnici a vista, tubature a vista. E quando si scelgono i mobili per rendere tali spazi funzionali e visibilmente piacevoli, si preferiscono arredi dallo stile deciso, composti per lo più da materiali simili alle strutture in cui sono stati costruiti i loft stessi.

Arredare una casa in stile industriale

arredamento stile industriale

Foto Pixabay | Life-Of-Pix

Come detto l’open space è alla base di un loft e quindi anche dell’arredamento dal forte sapore industriale. Quando dunque vogliamo trasferire questo stile dall’originario loft ad una casa, probabilmente in ambiente urbano ma con meno spazio a disposizione e con materiali strutturali completamente diversi, dobbiamo tenere ben presente il concetto di open space e utilizzarlo il più possibile. Per questo motivo almeno soggiorno e cucina dovranno vivere in uno spazio unico. Per arredare una casa con tendenza industrial bisognerà poi tener conto dei materiali, il secondo elemento decisamente caratteristico dell’arredamento in stile industriale. L’acciaio e il legno grezzo la fanno da padrone, in questi casi, e risultano migliori anche dal punto di vista funzionale soprattutto se sono riciclati e ritrattati.

I colori poi non dovranno essere molti intensi, anzi, soprattutto per i grandi arredi. Le sfumature dei grigi, infatti, sono le scelte tipiche di chi decide di arredare casa in stile industriale. A dare un po’ di originalità saranno solo alcuni elementi, come il divano, pezzo fondamentale della grande zona giorno. Non dovrà per forza essere maestoso, ma dovrà sfoggiare una linea contemporanea e una nuance intensa, come il rosso fuoco o il giallo canarino.

Per le pareti industriali potete anche ricorrere a carte da parati con finti mattoni a vista, mentre per i pavimenti il top potrebbe essere la resina spatolata effetto cemento.

Arredare in stile industrial chic

arredamento stile industrial chic

Foto Pixabay | Life-Of-Pix

Se non avete un loft vero e proprio, l’arredo in stile industriale non sarà mai la copia esatta di quello americano da cui è nata l’idea. Per questo e per arredare ambienti casalinghi, diversi già a partire dalle basi, è nato lo stile industrial chic. Si tratta di abbinare ad elementi tipici dello stile industriale anche qualcosa di altri stili, come quello contemporaneo, fatto di superfici laccate sulle ante, e/o di pavimenti in resina lucida o semilucida, e di impianti illuminotecnici con elementi sì a vista, ma più curati e ordinati.

Agli amanti del genere piacciono poi molto i complementi di arredo che hanno una storia, oggetti vintage che spesso è possibile acquistare nei negozi di antiquariato. Ne sono esempi un’antica macchina da scrivere o delle cassettiere in metallo da ufficio con tanto di etichette in carta invecchiata. Al muro, non potrete non appendere un bell’orologio che mostra tutti i suoi meccanismi interni.

Arredare una cucina in stile industriale

arredamento stile industriale cucina

Foto Pexels | Tamil King

Un punto focale dell’arredamento di una casa in stile industriale è sicuramente la cucina, dove deve abbondare l’acciaio, con arredi che solitamente vediamo nelle cucine dei ristoranti, nei bar e nei grandi showroom, e dove l’abbinamento del metallo nero e del legno grezzo è diventato quasi un must.


Quindi grandi cappe in metallo, piani di lavoro in acciaio, lavandini a vasca, lampade in metallo che pendono visibilmente sul piano di lavoro e/o sul tavolo da pranzo, isole o penisole, maniglie ben visibili, grigi e legno grezzo per le ante, bianchi o neri per il top. Magari acciaio anche sugli schienali.


Parole di Olivia Calò

Giornalista, cantante, coach, musicista. Scrivo per testate online dal 2006 (Blogo, Cosmopolitan, Nanopress, Mondadori), canto molti generi, dal lirico al rock (in gruppi vocali a cappella come il Minuscolo Spazio Vocale e in band metal come i Synthesion), insegno canto, dirigo cori in licei e aziende, ma coordino anche un ufficio, e suono il sassofono in una banda paramilitare, oltre alla batteria a tempo perso. Chi sono dunque? Una che non è mai stata semplice, una che non si accontenta, una che cade spesso e si rialza sempre, anche quando attraversa in moto la città più bella del pianeta, quella che vedo dalla mia veranda sul mondo. Sono felice quando leggo, quando viaggio, quando guardo, quando imparo. Quando mordo la vita. Con me stessa. Con la mia famiglia. E con gli amici.