Stili di arredamento moderno: consigli e suggerimenti per rendere la tua casa perfetta

Sapete quanti stili di arredamento moderno esistono per ammobiliare al top la vostra casa? Scopriteli tutti, dal minimal contemporaneo fino alla shabby fusion!


È sempre più diffuso l’arredo in stile moderno per ammobiliare la propria casa. Merito dei tagli puliti, delle linee ben definite, della praticità e dei colori lucidi e abbaglianti. E sono anche moltissime le aziende che rendono sempre più hi tech i loro mobili e complementi. Insomma, tutto al servizio della tecnologia. Ma come arredare casa in stile moderno, quali sono i consigli da seguire, ed esistono stili diversi che ruotano attorno al concetto di moderno?

In natura siamo spesso portati a distinguere due tipi di arredamento, quello classico, così ricco di ricordi eppure così lontano, e quello moderno, di più facile reperibilità negli store e nelle case di ognuno di noi. Ma perché l’arredo moderno ha tutta questa fortuna? È innanzitutto merito delle nuove tecnologie, che meglio si sposano a mobili decisamente di fattura più recente. Eppure esistono vari stili moderni diversi. Lo sapevate? Tra questi c’è lo stile minimal, definito anche contemporaneo, giocato essenzialmente sul bianco, unico colore presente. I mobili hanno finiture lucide per permettere alla luce di penetrare fino a fondo e di riflettersi. Le case dall’arredo minimal non hanno ornamenti, o ce ne sono davvero pochissimi; i fornelli della cucina sono a scomparsa, le porte lisce, i quadri inesistenti. Le superfici non hanno tagli o forme particolari e l’unico elemento che dona un tocco di ‘vita’ a questo stile quasi asettico sono le piante, ma solo se inserite all’interno di vasi bianchi e magari hi tech anch’essi.

C’è, poi, lo stile moderno classico, che può puntare o su tutti i mobili colorati e non per forza caratterizzati da finiture lucide e non dello stesso colore (bianco e nero; rosso e crema; …), oppure quelli fatti di legno, come rovere sbiancata o griga e wengé, che vanno per la maggiore. Le cucine sono caratterizzati da pomelli o maniglie in acciaio lucido, i divani saranno comodi e confortevoli ma senza troppe lavorazioni, gli armadi saranno da preferire con ante scorrevoli. Non mancheranno lampade da terra e lampadari di design. Anche i colori delle pareti svolgeranno un grande ruolo così come le sedie, leggere e più pratiche.

Esiste, infine, uno stile moderno che si sposa con quello antico. Vi sembra strano? In realtà non lo è per niente! Si tratta dello shabby fusion, un modo per ammobiliare la propria casa con arredi antichi e provenzali dove, però, si innestano diversi accessori, dettagli e complementi moderni, per dare alla propria casa un nuovo fascino e tanta personalità.