Come scegliere il colore delle pareti della cucina: idee e consigli

Per rendere armonioso lo spazio abitativo, è importante capire come scegliere il colore delle pareti della cucina. La cucina, infatti, è uno degli spazi più accoglienti della casa, spesso decorata con colori diversi rispetto alle tinte scelte per dipingere le pareti della camera da letto o del soggiorno. L'abbinamento dei colori va studiato in base allo stile della cucina: dalla cucina moderna e minimal a quella più classica, alla cucina shabby chic. Ecco le idee migliori da cui trarre ispirazione per scegliere al meglio il colore delle pareti della cucina.

da , il

    Cimentarsi nella progettazione degli ambienti domestici, per molte persone significa avere a che fare con misure, scelta dei complementi di arredo e identificazione dello stile preferito. Quando si arriva al momento di scegliere il colore delle pareti di una casa, si lascia la decisione un po’ al caso, senza valutare attentamente gli aspetti che concorrono a determinare un rapporto bilanciato fra colore e luce e spesso si opta per tonalità neutre, come il bianco o il classico tortora, per evitare di commettere errori.

    Scegliere il colore delle pareti della cucina non è così semplice come può sembrare: dovrete valutare lo stile della casa, l’illuminazione e l’arredo ma, seguendo alcuni semplici consigli, potrete ottenere un ambiente caldo e accogliente.

    Come scegliere i colori per le pareti della cucina: pavimento e luci

    La prima cosa da fare nello scegliere il colore delle pareti è valutare con attenzione la corretta esposizione dell’ambiente; finestre grandi disposte a nord determineranno una luminosità inferiore rispetto a finestre piccole collocate sulle pareti est, sud e ovest. Si tratta di una caratteristica di importanza fondamentale nella percezione del volume della cucina perché le luci intense e diffuse tendono ad ampliare lo spazio mentre quelle fioche a rimpicciolirlo. In base a questo aspetto potrete valutare anche la più corretta luce artificiale dell’ambiente domestico.

    Per rendere armonico lo spazio abitativo, inoltre, è essenziale abbinare il pavimento della cucina alle tonalità delle pareti: in particolare, è importante che sia più scuro dei muri perimetrali.

    Come scegliere i colori per le pareti di una cucina moderna

    Le cucine contemporanee sono spesso unite alla zona living, in questo caso i colori per le pareti della cucina dovranno esser abbinati anche a quelli usati nella zona soggiorno.

    Se dovete dipingere le pareti di un open space, vi suggeriamo tinte molto chiare e brillanti. Evitate, al contrario, le nuances troppo scure che tendono ad assorbire la luce e a rendere visivamente più piccolo lo spazio. Il color burro è indicato come colore delle pareti per una cucina bianca; in alternativa, potete puntare sul total white per una cucina minimal e dalle linee pulite.

    Un modo per rendere contemporanea e originale la cucina è quella di utilizzare delle tinte accese su un’unica parete, come il viola, il verde lime, il giallo fluo o il rosso acceso.

    Queste tinte se utilizzate su aree piccole e non estese a tutta la cucina, riescono a conferire un tocco di personalità e vivacità all’ambiente. In questo caso, il consiglio è quello di arredare la stanza utilizzando colori neutri come bianco, beige, grigio.

    Come scegliere i colori per le pareti di una cucina classica

    Avorio, beige e crema sono perfetti se se state pensando di arredare una cucina classica: esaltano la bellezza degli arredi e restituiscono il fascino del tempo trascorso.

    Tra i colori per le pareti della cucina più utilizzati c’è senza dubbio l’arancione, nelle sue varie sfumature. Questa tinta calda e allegra è perfetta per un ambiente che deve esser accogliente ma anche gioioso, ed è l’ideale per famiglie con bambini e per rendere vivace e dinamica questa zona della casa.

    Insieme all’arancione, anche i colori pastello sono perfetti per una cucina classica, in legno e dallo stile tradizionale. Tra i colori per le pareti della cucina ricordiamo ad esempio il giallo tenue, il color pesca, e l’azzurro polvere, tinte che non stancano e che si abbinano alla perfezione con una cucina in legno e con una cucina shabby chic.

    Come scegliere i colori per le pareti di una cucina rustica

    La cucina in stile rustico è tra le più amate, ma, quando si decide quali colori utilizzare per dipingere un ambiente di questo tipo bisogna innanzitutto valutare i mobili e i complementi d’arredo che dovranno sposarsi con il colore scelto. Se volete puntare su mobili vintage e dal look antico, la tinta da usare dovrà esser scelta tra i colori per pareti di una cucina in arte povera che solitamente è arredata con mobili bianchi, in legno di noce o in ciliegio.

    Nel caso in cui abbiate mobili bianchi in stile shabby chic e decapé, potreste giocare con il total white ma, per dare profondità alla stanza vi consigliamo di preferire come colore per le pareti della cucina il grigio.

    Se, invece, la vostra cucina in arte povera è completata da mobili in legno, solitamente si tratta di noce o ciliegio, scegliete per le pareti i toni caldi della crema e del beige. Una cucina in arte povera può esser resa particolare anche grazie a una parete verde, che richiama l’erba e la natura e si sposa alla perfezione con il legno naturale che dà carattere all’ambiente.

    Come scegliere i colori per le pareti di una cucina: consigli utili

    Con ogni colore, persino quello più candido, vale sempre la regola di effettuare una campionatura preventiva su una parete. Basta tinteggiare un’area di 50 cm X 50 cm per avere un’idea del possibile risultato. Sul Web esistono dei siti che permettono di scegliere il colore delle pareti on line, simulandone l’effetto su una foto. Potete utilizzarli per non rischiare brutte sorprese!

    Infine, ancora un suggerimento: sulla base di alcuni studi si ritiene che i nostri sensi possano reagire insieme agli altri, influenzandosi a vicenda. Questo significa che il colore scelto sulle pareti per uno spazio come quello della cucina, deputato al consumo delle pietanze, può interferire con il sapore del cibo. E’ per questa ragione che non bisognerebbe esagerare con verde e marrone che possono restituire un gusto amaro mentre il rosa può rendere tutto dolce.

    Voi cosa ne pensate? Non perdetevi la nostra gallery con le immagini e gli spunti da copiare su come scegliere il colore delle pareti interne!