Come pulire le fughe tra le piastrelle: 5 consigli per farle tornare bianche

Dal potere miracoloso dell'aceto, al segreto del bicarbonato, fino ai prodotti in commercio, ecco come tornare a far splendere le fughe delle piastrelle!

da , il

    Pulire accuratamente le superfici di casa è un fattore molto importante per vivere in un’ambiente sano e accogliente. Il pavimento è un ricettacolo di microbi e germi, i quali si annidano specialmente nelle fughe delle piastrelle, che si presentano spesso nere e sporche. Per pulire efficacemente le fughe delle piastrelle e farle tornare bianche, possiamo ricorrere a diversi metodi naturali, oppure utilizzare prodotti specifici per la pulizia. Vediamo, dunque, quali sono i metodi più efficaci, veloci ed economici per pulire le piastrelle del bagno o della cucina.

    Leggi anche: PIASTRELLE PER LA CUCINA, IDEE DI TENDENZA PER IMPREZIOSIRE LA TUA CASA

    Bicarbonato e limone: il segreto per fughe bianche e pulite

    In una ciotola unite il bicarbonato e il succo di un limone. Formate un impasto morbido, con uno spazzolino prendere l’impasto e strofinate sulle fughe da trattare. Lasciate agire per 15 minuti e risciacquate. Procedete con la pulizia del pavimento come siete abituati.

    come pulire fughe piastrelle
    Foto Shutterstock | Woodhunt

    Come pulire le piastrelle: aceto e acqua calda

    Quando si parla di pulizia della casa, l’aceto è un prodotto davvero miracoloso, per non dire economico ed ecologico. Unite l’aceto a un po’ di acqua bollente, applicatelo sulle fughe e sfregate con vigore, aiutandovi con uno spazzolino da denti. Lasciate agire per 10 o 15 minuti e risciacquate con un panno umido.

    come pulire fughe piastrelle aceto
    Foto Shutterstock | Etaphop photo

    Acqua ossigenata e fecola di patate: la ricetta per pulire le fughe

    Se le fughe sono particolarmente sporche e incrostate, allora potete ricorrere all’acqua ossigenata, una sostanza molto aggressiva, in grado di rimuovere anche lo sporco più ostinato. Il metodo migliore per applicare l’acqua ossigenata è versarla direttamente nelle fughe delle piastrelle e strofinare con vigore con l’aiuto di uno spazzolino.

    come pulire fughe piastrelle
    Foto Shutterstock | romarti

    C’è anche chi unisce all’acqua ossigenata un po’ di fecola di patate, per un effetto pulente ancora più efficace. In questo caso, mescolate un bicchiere di acqua ossigenata con 3 cucchiai di fecola di patate, fino a formare un impasto denso. Stendere il composto sulle fughe, lasciare agire per 15 minuti e risciacquare.

    Leggi anche: PIASTRELLE BAGNO, TUTTE LE TENDENZE

    Come pulire le fughe con il vapore

    Un altro metodo molto amato da chi predilige i rimedi naturali ai prodotti chimici è il vapore, in grado di sciogliere ed eliminare lo sporco più difficile. Un rimedio davvero miracoloso per il forno, ma da provare assolutamente anche per le fughe delle piastrelle. Se disponete di un vaporetto, sarà sufficiente direzionare il getto del vapore sulle fughe per vedere lo sporco sciogliersi in breve tempo.

    come pulire fughe piastrelle aceto
    Foto Shutterstock | FotoDuets

    Come far tornare le fughe bianche: i prodotti migliori

    Ripristinare la bellezza originale delle fughe delle piastrelle è difficile, ma non impossibile con l’utilizzo di alcuni prodotti specifici, come il Rinnova Fughe di Pattex, un prodotto dotato di un effetto vernice che permette di rinnovare il colore delle fughe tra le mattonelle. In alternativa, potete provare con Pulifuga, un pulitore concentrato, ideale per tutte le fughe e idoneo per ceramica, gres porcellanato, cotto e mosaico. Gli utenti apprezzano molto anche Fuga Fresca Mapei, una vernice pronta all’uso che permette di rinnovare e modificare il colore delle fughe cementizie di pavimentazioni e rivestimenti all’interno in modo semplice e veloce.

    come pulire fughe piastrelle prodotti
    Foto Shutterstock | Rozhnovskaya Tanya