Cementine esagonali in bagno: come utilizzarle per un ambiente pieno di stile

Le cementine sono le tradizionali mattonelle di pasta di cemento nate nel tardo Ottocento e possono essere di forma quadrata o nella particolare forma esagonale. Dai pavimenti alle pareti, le piastrelle di forma esagonale sono oggi molto richieste perchè capaci di cerare superfici originali.

Cementine esagonali


Le cementine esagonali in bagno sono un’ottima scelta e oggi vi daremo utili consigli su come utilizzarle per un ambiente pieno di stile. Adatte a qualsiasi ambiente della casa, le cementine trovano però la loro collocazione ideale soprattutto nella stanza da bagno dove possono essere posate sia a pavimento che sulle pareti. La forma particolare e gli elementi decorativi delle mattonelle esagonali nate alla fine dell’800 e tornate di gran moda negli ultimi anni riescono infatti a conferire al bagno un gradevole tocco di particolarità. Dalle cementine d’epoca con decori classici dell’epoca alle moderne piastrelle esagonali nate per imitarle, scopriamo le migliori proposte per arredare il bagno con gusto e originalità.

Come utilizzare le cementine esagonali in bagno

Cementine esagonali di Ragno

Cementine esagonali di Ragno
Otre alla forma quadrata, le cementine, sia quelle tradizionali che quelle d’epoca, possono essere di forma romboidale ed esagonale.
Grazie alla loro versatilità e alla loro capacità decorativa, questo tipo di mattonelle è adatto ad essere utilizzato in qualsiasi ambiente della casa e soprattutto in bagno. I decori classici, geometrici o floreali delle cementine e la forma esagonali le rendono infatti una proposta molto interessante.

Cementine esagonali di Tonalite

Piastrelle esagonali di Tonalite
Una delle tendenze di oggi soprattutto riguardo alle cementine è il loro utilizzo come elemento decorativo per adornare la sola parete del lavabo o l’interno della doccia.
Le cementine sono infatti in grado di dare un’impronta estetica importante a quelle che spesso sono la parte del bagno a cui si vuole dare più rilevanza.

Le cementine esagonali per ricreare l'effetto tappeto

Se le cementine a disposizione sono in un numero esiguo si possono utilizzare per ricreare un effetto decorativo sulla pavimentazione del bagno. Inserite all’interno di un’altra tipologia di piastrelle può ricreare l’effetto tappeto. Scegliete un punto del bagno, ai piedi del lavabo o al centro della stanza ad esempio, posandole come se fossero i tasselli di un rosone e avrete una decorazione davvero interessante.

Piastrelle esagonali di Ceramiche Kronos

Piastrelle esagonali di Ceramiche Kronos
Un pavimento vestito con le cementine riesce a ricreare un’atmosfera senza tempo, resa contemporanea se abbinata a piastrelle in stile metropolitano per le pareti, elegante se le piastrelle saranno in tinta con la nuance principale del decoro della mattonella a pavimento.

Cementine esagonali per la pavimentazione e il rivestimento delle pareti del bagno

L’utilizzo delle cementine esagonali per vestire sia il pavimento che il rivestimento delle pareti è una scelta con cui difficilmente si può sbagliare, prestando però attenzione all’utilizzo di piastrelle con decori proporzionati al resto dell’ambiente. Con le mattonelle a tinta unita si possono associare arredi dalle finiture e colorazioni più mosse, con le cementine decorate sarà indicata la scelta di mobili dalla forma lineare che giochino su un mono colore.

Le cementine esagonali per una decorazione originale

Piastrelle esagonali in gres porcellanato Ceramiche Addeo
La forma esagonale offre una soluzione creativa interessante, soprattutto se vengono poi alternate a piastrelle a tinta unita per una decorazione davvero originale. L’effetto ottico sarà infatti sorprendente e creerà un gioco di colori e di sfumature che entusiasmeranno.

Cementine esagonali: come sceglierle

Il pavimento esagonale è molto apprezzato perchè capace di decorare in modo elegante il bagno, ma oltre al decoro estetico è importante scegliere il tipo di mattonella anche a seconda di alcune caratteristiche fisiche.

Cementine esagonali d'epoca

Le cementine esagonali d’epoca sono realizzate utilizzando un supporto di cemento grezzo a cui è applicato uno strato di cemento bianco, pigmenti colorati e marmo in polvere.
Realizzate artigianalmente e lucidate e rese idrorepellenti solo mediante l’applicazione di 2 mani di olio di lino, possono perdere la loro patina superficiale, diventando porose e quindi particolarmente sensibile all’acqua e al calpestio.
Per questo motivo questa tipologia di cementine va scelta con cautela nel caso di una posa a pavimento, privilegiando invece l’adozione per una decorazione a parete.

Cementine esagonali di Ceramica Fioranese

Photo: Cementine esagonali di Ceramica Fioranese
In commercio si trovano mattonelle esagonali realizzate in gres porcellanato e lavorate con tecnologie moderne. In genere proposte in un formato più grande rispetto alle cementine d’epoca, ossia nella dimensione 20×20 cm, vengono preferite alle mattonelle tradizionali perchè più durevoli e resistenti, soprattutto se devono essere posate per la pavimentazione di bagni e cucine.

Parole di Anna Franceschi