Come disporre le piante in giardino, i consigli per un'oasi verde

La disposizione delle piante in giardino rivelerà una parte della tua personalità. Non lasciare nulla al caso e rispetta sempre l'ambiente che ti circonda.

 disporre le piante in giardino

Foto Shutterstock |ThomsonD

Come progettare un giardino fai da te disponendo le piante in maniera piacevole e armoniosa? La prima cosa da tenere in considerazione è quella di scegliere uno stile preferito, evitando così di creare troppa confusione. Una volta predisposto il terreno procedi con la disposizione di fiori e piante, tenendo sempre presente la fascia climatica in cui.


Ecco allora i consigli per creare una magnifica oasi verde

Disporre le piante secondo delle regole

Oltre al terreno e al clima, bisogna seguire delle regole per disporre le piante in giardino, dettate anche dai gusti personali e dal contesto verde in generale.

Prima di iniziare, prepara un piccolo progetto di riferimento, al fine di ottenere i risultati sperati. Considera poi il tuo budget personale per renderti conto degli interventi che sei in grado di fare.

Il giardino dovrà avere una relazione stretta con l’ambiente circostante per non generare squilibri antiestetici. Inoltre, la vegetazione autoctona crea un piacevole senso di continuità con l’habitat naturale e si trova anche a prezzi contenuti.

Rispettare le distanze stabilite dalla legge


Il codice civile stabilisce che per piantare alberi al confine rispetto alla proprietà del vicino bisogna rispettare delle distanze. La legge impone di piantare a minimo tre metri gli alberi di alto fusto, ad un metro e mezzo gli alberi non di alto fusto e a mezzo metro gli arbusti e le siepi.

Proprio le siepi sono un’ottima scelta per creare un giardino elegante, perché fanno da cornice e da divisorio al tuo appezzamento di terreno. Scegli quelle sempreverdi se vuoi isolarti da vicini di casa e sguardi indiscreti e opta invece per le specie fiorite se ami il colore e i profumi della primavera.

Se ti piace l’autunno, perfette sono le specie a bacche e foglie rosse. Pianta anche dei rampicanti, che risultano molto decorativi, scegliendo fra edera, gelsomino, oppure le splendide e coloratissime bouganville, facili da coltivare.

Curare l’esposizione delle piante


Un fattore importante per avere in giardino piante sempre rigogliose è curare l’esposizione delle piante, ovvero il periodo di tempo durante il quale vengono raggiunte dai raggi diretti del sole. Alcune piante hanno bisogno di pieno sole, altre di ombra completa e altre ancora si adattano a condizioni diverse da quelle del loro habitat naturale.

Inoltre, se non hai molto spazio, scegli piante con fusto non troppo alto, per non rischiare di soffocare l’ambiente circostante. Scegli piante che tendono a livellarsi nel volume e che presentano cromie affini, e se ami l’ordine disponile in modo armonioso. Puoi anche creare degli effetti suggestivi disponendo delle piante nei vasi da esterno, un’ottima idea per decorare il giardino.

Altrimenti, se sei caotico ed esuberante, e ami circondarti di piante dall’aspetto un po’ disordinato, scegli quelle che non richiedono eccessive cure. Il giardino crescerà da sé e troverà ben presto un suo naturale equilibrio.

avatar autore

Parole di Giusy Pirosa

Sicula doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il mio pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi e non temo i giudizi altrui.