5 cose da considerare prima di installare una cucina Ikea

Montare da soli una cucina IKEA è un progetto impegnativo. Prima di lanciarvi a capofitto nell'impresa, assicuratevi di capire cosa comporta

da , il

    5 cose da considerare prima di installare una cucina Ikea

    Rinnovare la cucina può essere un obiettivo entusiasmante, ma bisogna anche essere ben consapevoli di cosa comporta. Se non volete correre il rischio di trovarvi col portafoglio vuoto, probabilmente avrete preso in considerazione le alternative fai-da-te, come l’installazione di una cucina IKEA.

    Sicuramente, fare il lavoro da soli consente di risparmiare denaro e può rivelarsi persino un’ottima esperienza di apprendimento. Ma cosa comporta installare una cucina Ikea da soli? Avete tutto quello che occorre? E soprattutto siete pronti a trascorrere le vostre giornate a prendere misure e montare armadietti della cucina? Prima di prendere una decisione, ecco alcuni aspetti da valutare.

    Qual è il vostro budget?

    Le cucine IKEA sono notoriamente convenienti. I loro armadietti, che è l’elemento più costoso nella maggior parte delle cucine, sono convenienti senza dover rinunciare all’estetica o alla durata. Per costo e qualità, gli armadi IKEA di solito battono le alternative dei grandi magazzini, con o senza costi di installazione. E se siete fortunati, potreste persino ottenere un ulteriore sconto.

    La selezione IKEA soddisfa i vostri desideri?

    Quando si tratta della configurazione della vostra cucina, IKEA offre una gamma flessibile di misure per ogni articolo, dagli armadi alle isole della cucina. Se misurate attentamente lo spazio a disposizione, non dovreste incorrere nel rischio di lasciare spazi vuoti. Per quanto riguarda l’estetica, IKEA possiede più di 20 stili per linee e design dei mobili: non vi resta che l’imbarazzo della scelta!

    Avete gli attrezzi giusti?

    Gli armadi da cucina IKEA potrebbero essere definiti come “pronti per il montaggio”, ma l’installazione fai-da-te non è una soluzione chiavi in ​​mano. Per installare una cucina IKEA, dovrete assicurarvi di avere tutti gli attrezzi necessari, come occhiali di sicurezza, cacciaviti, punteruolo, martello, livelle, metro, squadra, morsetti a G, tronchesino, seghetto alternativo, sega circolare, trapano, pistola sparachiodi, nastro da pittore e così via.

    Quanto siete disposti a pianificare?

    Gli esperti del fai-da-te affermano che la pianificazione rappresenta circa l’80% del lavoro. Dovrete progettare con cura la vostra cucina in modo da sapere esattamente cosa comprare per un aspetto coerente e, soprattutto, per dimensioni accurate. Se non volete appoggiarvi ai servizi di pianificazione di IKEA, il loro software di pianificazione della cucina rimane a vostra disposizione. Dovrete misurare, misurare e misurare di nuovo. Progettare e acquistare in base a dimensioni errate può costarvi davvero molto. Dovrete anche assemblare e installare ogni pezzo nell’ordine corretto, il che richiede ancora più pianificazione!

    Avete lo spazio per centinaia di articoli?

    Prima che ve ne accorgiate, la vostra casa sarà invasa da dozzine di scatole di articoli in attesa di assemblaggio. Assicuratevi di avere spazio a sufficienza per stivarli, dal momento che la maggior parte degli oggetti deve essere conservata al chiuso. Inoltre, l’attenzione ai dettagli è fondamentale. Prima di procedere al montaggio, fate un vero e proprio inventario degli elementi che avete acquistato, prima di rendervi conto che manca un pezzo fondamentale in fase di assemblaggio.

    Cucina Ikea, sì o no?

    Alla luce di queste considerazioni, la decisione di optare per una cucina IKEA dipende dalle vostre preferenze personali, dal budget e dall’interesse generale per il fai-da-te. Ricordatevi che per installarla da soli occorrerà molto tempo, sudore e pazienza. Eppure, alcune persone non solo sono disposte a farlo, ma lo adorano proprio! È un grande risparmio di denaro e un’esperienza di apprendimento garantita. La domanda è: siete pronti per la sfida?