Come progettare un giardino: i consigli da sapere per la tua area green

Come progettare un giardino: i consigli da sapere per la tua area green

Per progettare un giardino nel migliore dei modi è fondamentale valutare con attenzione gli eventuali vincoli paesaggistici, la tipologia di terreno e di clima, oltre alle esigenze degli abitanti.

da in Come arredare, Garden Design, Interior Design
Ultimo aggiornamento:

    Hai dubbi su come progettare un giardino? Per abbandonare ogni incertezza è importante che tu possa tenere a mente tutti i consigli da sapere per la tua area green. Se la casa si presta alla realizzazione di un angolo verde adiacente alla dimora, hai l’opportunità di costruire un ambiente en plein air di totale relax. Che tu abbia voglia di strutturarlo in modo da creare un ambiente conviviale oppure semplicemente decorativo, se non vuoi affidarti ad un garden planner, è fondamentale partire da un’idea ben precisa e dalla valutazione attenta dello spazio. Allora, sei pronto per sapere come progettare un giardino da soli?

    La prima cosa su cui vogliamo focalizzare la tua attenzione è che nessun ambiente outdoor, al di là delle sue dimensioni, può essere improvvisato. E’ necessario partire sempre da un’idea progettuale e da un’accurata valutazione dell’ambiente perché il risultato possa essere ottimale e non un accozzaglia caotica di piante da giardino. Il principio che deve ispirare la progettazione è l’obiettivo dell’integrazione armonica dell’ambiente con il resto del paesaggio. Un’altra esigenza da soddisfare è la funzionalità: sarebbe alquanto inutile un giardino che non soddisfa le richieste di chi abita nella casa, ostruendo, ad esempio, i passaggi.

    Innanzitutto, rivolgiti all’Ufficio Tecnico del tuo Comune di residenza per conoscere le norme urbanistiche ed edilizie e gli eventuali vincoli paesaggistici, informandoti anche sui permessi necessari per l’inizio lavori. Traccia una planimetria del giardino e individua quegli elementi già presenti che possono determinare delle irregolarità nella forma, quadrata, rettangolare o tonda.

    Segna la casa, i pozzetti, le piante, i cavi dell’impianto elettrico, fognario e idrico.

    In seconda istanza, prendi nota delle condizioni climatiche del luogo: ti sarà utile nella scelta delle specie vegetali che andrai a piantare ex novo. Fai una valutazione del terreno (fertile, argilloso, ecc.) che comunicherai in seguito al vivaista il quale ti consiglierà per l’acquisto delle piante. Individua l’esposizione del giardino (quella migliore è a sud-ovest) e nella progettazione, cerca di sistemare vasi e fioriere da esterno in modo da favorire il massimo soleggiamento.

    Per la collocazione delle piante, ricorda che: arbusti o piante ornamentali non devono trovarsi vicino a pozzetti e tubature d’acqua perché le radici potrebbero ostruirli; una corretta distribuzione delle piante può proteggere la casa dal vento; alberi con fusto alto devono trovarsi ad una distanza di sicurezza dalla casa; ai lati del giardino, è consigliabile piantare lavanda e piante che tengono lontano le zanzare (gerani, calendula e citronella). Infine, ripassa i nostri suggerimenti sull’illuminazione del giardino per creare un effetto scenografico!

    Vuoi saperne di più? Sfoglia la fotogallery che ti proponiamo per conoscere tutti i i trucchi su come progettare un piccolo giardino.

    481

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Come arredareGarden DesignInterior Design

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI