Come arredare un bagno piccolo: idee e soluzioni per ottimizzare lo spazio

Rendere uno spazio piccolo tanto funzionale quanto arioso è una vera e propria sfida, ma con alcuni accorgimenti sarà più semplice che mai

da , il

    Come arredare un bagno piccolo: idee e soluzioni per ottimizzare lo spazio

    Soprattutto negli appartamenti contemporanei, è piuttosto frequente avere a che fare con un bagno piccolo, dove lo spazio è calcolato al millimetro per contenere tutto il necessario.

    Risulta una sfida arredarlo in maniera funzionale ed esteticamente piacevole senza sacrificare eccessivamente spazio o limitare la luminosità: bisogna seguire alcuni semplici consigli e adattarli allo spazio a nostra disposizione in maniera creativa e assolutamente personale.

    Diamo un’occhiata alle indicazioni dei professionisti del settore per un bagno piccolo semplicemente perfetto.

    Razionalizza e sfrutta lo spazio, anche verticale

    Come arredare un bagno piccolo razionalizzare lo spazio
    Foto Pexels | Max Vakhtbovych

    Innanzitutto bisogna avere chiara la dimensione del proprio bagno: superfici calpestabili, finestre, attacchi per l’acqua ecc. Una volta che si conosce la planimetria, si possono posizionare i vari elementi.

    Bisogna tenere a mente che tra WC e bidet ci devono essere tra i 20 e i 25 centimetri di distanza, il primo deve essere distante dalla parete tra i 15 e i 20 cm mentre il secondo almeno 20. Il lavabo solitamente ha dimensioni standard ed è profondo 50 cm, mentre vasca e doccia hanno misure variabili.

    Per fare in modo che i sanitari non siano troppo attaccati tra loro ma abbiano la giusta distanza per creare ariosità, meglio optare per quelli di dimensioni leggermente più piccole così da non rinunciare a nulla di assolutamente funzionale senza chiudere troppo lo spazio.

    Inoltre è fondamentale saper sfruttare anche le pareti con mobiletti, pensili, mensole e nicchie ad hoc, meglio ancora se sospesi. Le forme devono essere il più snello possibile, in modo da mimetizzarsi con la parete e non essere troppo ingombranti, ma anzi, dare maggior senso di verticalità.

    Come mettere la doccia

    Come arredare un bagno piccolo doccia
    Foto Shutterstock | Tracy Ben

    Dato lo spazio limitato, purtroppo la vasca da bagno è su una soluzione da scartare poiché non avrebbe modo di poter essere installata né di poter essere sfruttata a dovere. Il modo migliore per mettere il box doccia in un bagno piccolo è quello di sfruttare la parte finale del bagno: non si occupa superficie preziosa con un box sporgente e non si interrompe spazio grazie alla continuità che può essere data da uno sportello completamente trasparente.

    Altro discorso è quando dobbiamo arredare un bagno piccolo e quadrato, dove è necessario installare all’angolo un box doccia di dimensioni ridotte. Anche in questo caso meglio optare per ante con profili molto sottili e chiari, e vetri il più trasparente possibile.

    Come illuminare un bagno piccolo è cieco

    Come arredare un bagno piccolo luce
    Foto Shutterstock | Dariusz Jarzabek

    Il bagno cieco è una realtà per moltissime case: soprattutto se piccolo, la sfida è riuscire a illuminarlo al meglio senza dare un effetto troppo freddo o cupo.

    L’illuminazione a striscia LED è sicuramente una delle più cool ed è perfetta per dare una certa atmosfera rilassante al bagno, soprattutto se questo è arredato sui toni del beige nel bianco sporco, ma potrebbe richiedere lavori in muratura. I faretti sono un’ottima soluzione sicuramente più facile da applicare, e vanno posizionati nei vari punti strategici, quindi centrali per un’illuminazione generale, una sopra la doccia e una diretto sul lavandino.

    La tipologia di luce è legata a doppio filo al colore del bagno, che troverà grande vantaggio in superfici più o meno riflettenti. Ecco perché è meglio orientarsi verso colori chiari e finiture semilucide, se l’effetto lucido un po’ retro non è di nostro gusto.

    I colori e i rivestimenti: osare oppure no?

    Come arredare un bagno piccolo colori e rivestimenti
    Foto Shutterstock | Jodie Johnson

    Tanto quanto l’illuminazione, anche colori e rivestimenti concorrono a far sembrare otticamente più grande un bagno piccolo e a prenderlo più fruibile è vivibile, ma anche personale e ricercato.

    In generale, la soluzione migliore sono superfici omogenee e continui senza fughe, che danno subito un effetto di maggiore ariosità. In sostanza il minimalismo è la scelta migliore, ma questo non significa che non si possa osare con altri colori e finiture.

    Per esempio, anche per le piastrelle vale lo stesso concetto di ridurre le fughe e le interruzioni, perciò meglio quelle grandi e orizzontali, ma si possono scegliere colorate e particolari, per esempio, per il pavimento, in contrasto con le pareti dai toni più neutri e chiari, così da riequilibrare la luce senza però perdere la possibilità di dare un tocco personale al bagno.

    Come gestire lavatrice

    Come arredare un bagno piccolo lavatrice
    Foto Shutterstock | Nicoletta Zanella

    Anche in un bagno piccolo si può inserire la lavatrice, a patto che questa venga nascosta e non vada a rendere sciatto l’ambiente.

    Per esempio, si può creare un mobile su misura che la contenga anche ripiani e cassetti, o per esempio inglobi anche il lavabo. In questo modo, l’elettrodomestico non solo sarà mimetizzato, ma sarà inserito in maniera armonica nel contesto e si avrà la possibilità di sfruttare al meglio spazi e ripiani aggiuntivi.

    Lo specchio

    Come arredare un bagno piccolo specchio
    Foto Shutterstock | PHOTOCREO Michal Bednarek

    Più lo specchio è grande e più il bagno lo sembrerà altrettanto: questo è un sistema molto pratico e semplice per rendere un bagno piccolo più ampio otticamente, sfruttando un dettaglio di design.

    Per esempio si possono scegliere quelli che occupano un’intera parete, meglio ancora se posizionati in maniera frontale rispetto all’ingresso in bagno: questo distrarrà un eventuale WC in vista subito all’ingresso e permetterà alla luce di essere più diffusa potente. Un’ottima scelta sono anche gli specchi con retroilluminazione, che hanno una doppia funzione e sono anche molto pratici per farsi la barba e truccarsi. I più trendy? Quelli dal design circolare senza bordi.