5 cose che devi sapere prima di prendere un piano a induzione

Minore impatto ambientale, distribuzione uniforme del calore, sicurezza e semplicità d’uso nonché pulizia più rapida, sono i punti di forza dei piani a induzione

piano a induzione

Foto Shutterstock | Daniel Krason

Se state pensando di acquistare un piano a induzione vi suggeriamo di leggere questa guida in pillole dove spiegheremo cinque cose da sapere prima di comprarne uno o sostituire quello che già avete. Infatti, prima di scegliere gli elettrodomestici della cucina, e in particolare il piano cottura, bisogna valutare diversi aspetti.

Come funziona il piano a induzione

Cominciamo dal funzionamento. Come funziona il piano a induzione? Funziona tramite la corrente elettrica, che, passando attraverso delle bobine di rame poste sotto alla superficie di vetroceramica, genera un campo magnetico. Tale campo magnetico produce calore andando a scaldare la pentola che è poggiata sopra. E di conseguenza il cibo che è contenuto all’interno.

Non c’è calore e non si rischia di ustionarsi

cucine febal di modula con piano a induzione integrato
Foto Febal | cucina con piano induzione integrato

Con questo tipo di piano cottura non c’è alcuna dispersione di calore, la superficie in vetroceramica resta fredda. Infatti potete anche metterci la mano sopra perché non rischiate di ustionarvi. Quindi rappresenta un ottimo investimento per la sicurezza perché non c’è nemmeno fiamma libera né combustione. Il calore generato è di tipo elettromagnetico e viene trasmesso direttamente alla pentola e di conseguenza al cibo contenuto in essa.

La pentola o la padella deve essere di metallo

Affinché il calore del piano a induzione si propaghi alla pentola o alla padella, queste devono avere un fondo in metallo. Dunque i piani di cottura di questa tipologia semplicemente non funzionano con le classiche pentole in coccio o in pietra.

La pulizia dei piani a induzione

donna con guanti pulisce il piano a induzione della cucina
Foto Shutterstock | photopixel | Come pulire il piano a induzione

Ovviamente, essendo delle superfici molto delicate, occorre sapere come pulire i piani a induzione senza rovinarli. A tal proposito leggete anche il nostro vademecum per non correre rischi.

Quanto consumano i piani cottura a induzione

Se ancora non sapete quale piano di cottura scegliere, tenete presente che questo tipo di piano cottura genera un consumo di corrente superiore ai classici 3 kW qualora usino tutte le zone di cottura e ci siano in funzione altri elettrodomestici. Per saperne di più leggete anche i modelli di design di piani a induzione moderni.

Ti è piaciuto questo articolo? Segui DesignMag su Google News per non perdere una tendenza!

avatar autore

Parole di Kati Irrente

Giornalista per passione, scrive per il web dal 2008 spaziando da argomenti di cronaca e attualità alle ultime tendenze in fatto di lifestyle. Addicted del vivere green e della buona cucina, divide il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d’autore.