Come scegliere i sanitari in bagno: idee di stile e consigli degli esperti

Una ricca guida alla scelta dei sanitari per il bagno, dalle tipologie dei wc ai lavabi, dalle vasche al box doccia, tutto quello che occorre sapere sulle ceramiche e sulle rubinetterie da bagno per arredare senza errori

da , il

    come scegliere i sanitari bagno

    Vi proponiamo una guida alla scelta dei sanitari per il bagno, con informazioni e consigli utili sulle principali caratteristiche per fare acquisti ponderati. Dopo aver visto come scegliere l’arredo bagno in base alle proprie esigenze, anche nel caso di un rinnovo post ristrutturazione bagno vediamo di seguito quali tipi di sanitari scegliere per arredare il bagno alla perfezione.

    Andiamo a scoprire nel dettaglio tutto quello che occorre sapere sulla scelta dei sanitari per il bagno.

    Quanto costano i sanitari?

    Alla domanda sul costo e i prezzi dei singoli sanitari la risposta ovviamente non può essere definitiva. Ci sono tante variabili che incidono sul prezzo dei sanitari. Tuttavia possiamo dire che wc, bidet e lavabi si possono acquistare sul mercato in una forbice di prezzo compresa tra i 100,00 € e i 200,00 € l’uno, circa.

    Costi sanitari bagno (prezzi medi per set completi, lavabo, wc, bidet)
    Pregio2.000 euro
    Medio400 euro
    Economico150 euro

    Va però precisato che il prezzo dipende dalla tipologia di sanitario. Ad esempio una tazza wc basic con installazione a terra e scarico a parete può costare 30 euro, mentre un wc sospeso può costare oltre 300 euro. Il prezzo aumenta se decidete di installare anche il sanitrit, ossia l’apparecchio trituratore che aiuta a pompare gli scarichi verso la colonna, anche se distante dal wc.

    Sanitari sospesi in bagno: pro e contro

    I sanitari sospesi in bagno sono i più scelti negli arredi moderni. Senz’altro hanno diversi vantaggi e si rivelano un’ottima soluzione in caso di bagni piccoli o in quei casi in cui si vuole meno ingombro nella stanza da bagno. Ovviamente tra i pro ci sono anche la maggior facilità di pulizia e il fatto di non avere necessità di isolamento in silicone. Ma anche i sanitari sospesi hanno dei ”contro”.

    Gli svantaggi dei sanitari sospesi, semplificando, consistono in un maggior costo dei prodotti, in quanto elementi di design, e nel fatto che occorre svolgere dei lavori sulla parete verticale. Infatti, non poggiando a terra, ma su delle staffe infilate nel muro, necessitano di strutture che possano reggere il peso (parete con uno spessore superiore ai 10 cm). Inoltre vanno realizzati appositi scarichi che raggiungano la colonna direttamente dalla parete e non da terra.

    Sanitari filo parete

    Per quanto riguarda i sanitari a filo parete o a filo muro sono modelli che vengono installati a contatto con la parete. Si chiamano sanitari a terra filo parete perché poggiano a terra ma sono addossati alla parete (anche non portante). Questo dettaglio permette di evitare che si crei quel fastidioso spazio tra sanitari e parete che è sempre molto difficile da pulire. Inoltre gli scarichi restano nascosti rendendo più armonico l’ambiente e donando al bagno un tocco di eleganza che non guasta. Sono una soluzione perfetta anche per realizzare bagni per disabili funzionali e comodi.

    Sanitari a terra: pratici ed economici

    sanitari a terra
    Foto Shutterstock | Olga Prava

    I sanitari a terra sono i classici sanitari tradizionali che hanno lo scarico a terra e sono distanziati dal muro. Sono la soluzione più facile da montare e da sostituire, ed un altro vantaggio è che sono i modelli più economici sul mercato. Nel caso si montino a ridosso della parete sono definiti sanitari a terra filo muro. In commercio sono disponibili diversi modelli, anche di design, ideali per chi desidera arredare anche il bagno in modo originale.

    Sanitari monoblocco

    Altro modello di tazze wc sono i cosiddetti sanitari monoblocco. Consistono in un unico blocco, appunto, composto da seduta e cassetta di accumulo acqua. Sono la scelta ideale per chi non vuole incorporare la cassetta nel muro o non vuole installarla sulla parete. Hanno un ingombro relativamente piccolo e soprattutto è una soluzione versatile. Infatti, nelle sue forme classiche e pulite si adatta a qualunque ambiente, dal bagno classico al bagno moderno, e si integra alla perfezione ad altri sanitari come bidet e lavabi in stile diverso.

    Come scegliere il lavabo

    lavabo bagno da appoggio in marmo rosso naturale
    Foto Shutterstock | liloon

    Per rispondere a questa domanda vi suggeriamo di leggere il nostro approfondimento su come scegliere un lavabo, dove potrete trovare tanti consigli utili degli esperti.

    Diciamo che in base allo spazio a disposizione e allo stile di arredamento potete scegliere vari tipi e forme di lavabo bagno. Come ad esempio il doppio lavandino. Per quanto riguarda i modelli si va dai classici lavabo con colonna, più economici, ai lavabo sospesi, passando per i lavabo semicolonna o a semincasso, che in pratica sono lavabi da appoggio con mobiletto o in muratura. Possono essere parzialmente integrati in un mensolone o un mobile, e i materiali variano dalla classica ceramica alla pietra o al metallo.

    Vasca da bagno: le idee più originali

    Le vasche da bagno rettangolari sono le più classiche e si possono scegliere anche a incasso incorporandole in una struttura in muratura. Per chi vuole un effetto piscina c’è la vasca da bagno interrata che si può declinare anche in versione idromassaggio. Questa tipologia è spesso angolare, ideale per creare un angolo dedicato al relax con tutti i comfort.

    Se si ha ampio spazio la vasca da bagno freestanding è una soluzione elegante che permette di personalizzare l’ambiente in base al proprio stile. Si trovano modelli di design molto particolari e originali. Per consigli sulla scelta date un’occhiata al nostro speciale su come scegliere la vasca da bagno ideale.

    Doccia a pavimento: bella e funzionale

    doccia walk in
    Foto Shutterstock | JR-stock

    Come scegliere il box doccia ideale? Tra le soluzioni di tendenza c’è la doccia a pavimento, anche detta doccia walk in se non presenta muri di chiusura come nel caso dei box doccia in muratura. Si tratta di una soluzione molto bella e funzionale, ma occorre che i lavori siano fatti a regola d’arte per evitare che l’acqua si diffonda in tutto il bagno creando disagi.

    Quali sono i migliori sanitari per il bagno?

    Citiamo alcune delle migliori marche di sanitari per il bagno

    • Ideal Standard
    • Dolomite
    • Geberit (ex Pozzi-Ginori)
    • Grohe
    • Villeroy & Boch
    • Cielo
    • Duravit
    • Ceramica Globo
    • Kerasan
    • Sensea
    • Galassia
    • Flaminia
    • Azzurra
    • Catalano
    • Agape
    • Axa
    • Atria
    • Boffi
    • Jacuzzi
    • Gruppo Sanitari Italia
    • Rak
    • Kerasan
    • Gsi
    • Laufen

    Sono queste alcune delle aziende più rinomate che hanno ottenuto un grande apprezzamento da parte dei clienti per il loro sanitari in relazione a qualità/prezzo.

    Rubinetteria: idee di lusso

    rubinetti di lusso in bagno classico con lavabo in marmo
    Foto Shutterstock | Matveev Aleksandr

    Come per le ceramiche, anche la rubinetteria per il bagno può essere scelta fra tantissimi modelli, dalle forme classiche a quelle di design, dalle finiture più semplici a quelle più lussuose. I miscelatori moderni consentono di risparmiare la quantità di acqua usata e possono essere usati sia in bagni moderni che in bagni classici.

    Per cui per fare una rapida sintesi possiamo dire che per il bagno contemporaneo potete scegliere rubinetterie monocomando in metallo come acciaio o pietra. I modelli più lussuosi sono tecnologicamente avanzati come i miscelatori termostatici che regolano la temperatura dell’acqua e spesso sono dotati di led colorati che hanno anche la funzione di aumentare la sensazione di relax.

    Una scelta di tendenza consiste nei rubinetti a cascata, soprattutto per la vasca da bagno, ma non solo. Nel bagno di lusso classico la rubinetteria in genere è molto preziosa, realizzata in rame anticato, in ottone cromato o addirittura in oro e pietre preziose, e i modelli più usati sono quelli a tre fori con maniglie a croce, o con maniglia laterale nel caso del monoblocco.

    Ti è piaciuto questo articolo? Segui DesignMag su Google News per non perdere una tendenza!