Doccia walk-in: la tendenza per un bagno senza piatti

Gli amanti dello stile moderno e contemporaneo scelgono la doccia walk in per arredare il bagno con eleganza ma senza dimenticare la praticità.

doccia walk in

Foto Shutterstock | JR-stock

Se volete arredare il bagno moderno seguendo le ultime tendenze allora potrebbe interessarvi la doccia walk-in, cioè realizzare uno spazio doccia assolutamente contemporaneo in cui il box doccia è sostituito da un ambiente più ampio privo di muri.

Il box doccia walk-in, in sostanza, è una sorta di ‘doccia aperta’ in cui si accede ”camminandoci dentro”, coperta tutt’al più da una parete trasparente di vetro.

Prevede comunque la presenza di un piatto doccia, mentre le docce senza piatti sono quelle ”a filo pavimento”, che hanno uno scarico tra le piastrelle del pavimento.

doccia bagno moderno

Foto Shutterstock | bezikus

Insomma, qual è la differenza tra una doccia walk-in e una doccia a pavimento? Diciamo che la prima si compone di almeno uno o due muri laterali, anche in vetro, ed ha un piatto che raccoglie l’acqua che fuoriesce dal soffione. Mentre la seconda è aperta e senza piatto, con lo scarico direttamente nel pavimento.

doccia a filo pavimento

Foto Shutterstock | Joerg Lantelme

La comodità di una zona doccia senza piatto per terra è innegabile, anche per anziani e bambini che possono accedere allo spazio per lavarsi in tutta sicurezza. Qui trovate tanti consigli su come scegliere il box doccia.

In entrambi i casi si tratta di una soluzione molto bella e funzionale, che permette tante interpretazioni, anche di design. Se state pensando di ristrutturare il bagno potreste scegliere la doccia walk in per dare alla vostra casa quel tocco chic moderno in più.

Ti è piaciuto questo articolo? Segui DesignMag su Google News per non perdere una tendenza!

Parole di Kati Irrente

Giornalista per passione, scrive per il web dal 2008 spaziando da argomenti di cronaca e attualità alle ultime tendenze in fatto di lifestyle. Addicted del vivere green e della buona cucina, divide il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d’autore.