Box doccia in muratura: tante idee da copiare e facili da realizzare

Ideale per i bagni grandi, perfetta per quelli piccoli: la doccia in muratura è elegante e funzionale

da , il

    Box doccia in muratura: tante idee da copiare e facili da realizzare

    Il box doccia in muratura è un’ottima soluzione sia per i bagni grandi, dove c’è ampio spazio d’azione, ma soprattutto per quelli piccoli, perché non solo occupa meno spazio di uno in vetro plastica, ma è anche più facile da adattare alla struttura del bagno esistente oltre che a dare la possibilità di sfruttare maggiormente le pareti.

    La doccia in muratura poi ha un fascino estetico particolare, molto interessante perché permette di poter creare un design del bagno completamente personalizzato, giocando con colori ma soprattutto materiali.

    Sono molteplici le possibilità di scelta per ottenere l’effetto desiderato, come strutturare un angolo che sia un tutt’uno sia col bagno che coerente col resto dell’appartamento, oppure che se ne distacchi completamente, dando vita a un area di relax. O ancora, si può piastrellare in maniera tradizionale oppure più creativa.

    Diamo un’occhiata ha qualche ispirazione contemporanea, perfetta da adattare ai bagni di tutte le dimensioni.

    La doccia in pietra

    box doccia in pietra
    Foto Shutterstock | Photographee.eu

    La scelta della pietra ha molti vantaggi, in particolare è davvero elegante e si pulisce con estrema facilità. Se la si vuole mettere in un bagno piccolo, l’ideale è optare per quella più chiara, oppure quella scura esclusivamente sul lato più largo della doccia scegliendo per gli altri due piastrelle chiare.

    Di solito viene posata con piastrelle molto grandi, quadrate o rettangolari: l’assenza di fughe rende la superficie omogenea e continuativa, effetto ideale per ingrandire.

    La piastrella creativa

    box doccia piastrellato
    Foto Shutterstock | Joe Hendrickson

    Le piastrelle tradizionali sono l’opzione più gettonata perché permette maggiore libertà di tinte e accostamenti. Per esempio, se ne possono scegliere di colori diversi esclusivamente per il box doccia per dare uno stacco, magari scegliendo una disposizione diversa rispetto al resto della stanza per ampliarla otticamente.

    Per esempio, la disposizione a lisca di pesce fa sembrare più lunga la parete: l’ideale è optare per finiture lucide.

    Un nuovo modo di concepire il cemento

    box doccia in cemento
    Foto Shutterstock | Dariusz Jarzabek

    Il cemento è un materiale tutt’altro che freddo o cupo: con la giusta illuminazione, restituisce una sensazione di calore e relax ideale per la doccia. Inoltre, utilizzare questo materiale per il box, consente di creare vani e mensole ulteriori, utilissime in bagni dalla metratura estremamente ridotta, permettendo di sfruttare al meglio anche le superfici verticali.

    Il mosaico: fascino senza tempo

    box doccia mosaico
    Foto Shutterstock | abu2

    Sempre elegantissimo, il mosaico dona eleganza e raffinatezza. Scegliendo piastrelle dai colori molto tenui, quindi azzurri e turchesi pastello che virano verso i toni polverosi, il bagno risulterà più luminoso e arioso. I colori accesi tendono a “riempire” lo spazio, rischiando di rimpicciolirlo otticamente.

    Il legno per un relax totale

    box doccia in legno
    Foto Shutterstock | Dariusz Jarzabek

    Il legno è un materiale poco considerato nel bagno contemporaneo, ma in realtà ha molte potenzialità. Richiamando l’estetica della sauna, richiama immediatamente a una situazione di rilassamento e isolamento dallo stress quotidiano, rendendo la doccia un momento moto piacevole.