Abbellisci la casa con l’acquamarina

Come arredare casa con il color acquamarina? Ecco tante idee interessanti, per arredare la camera da letto, il soggiorno o la cucina, con questa tonalità fresca e rilassante.

da , il

    arredare con acquamarina

    Come arredare casa con il color acquamarina? Questa bellissima tonalità, che prende il nome dalla pietra naturale che si chiama, appunto, Acquamarina, è particolarmente apprezzata per l’arredamento degli interni. Intenso e delicato al tempo stesso, il colore acquamarina porta negli ambienti domestici una nota di freschezza e di tranquillità. Ecco allora, gli spunti di stile, da cui prendere ispirazione, per arredare casa con il color acquamarina.

    Definizione e significato dell’acquamarina

    Partiamo dal principio e ripetiamo che il color acquamarina deve il suo nome dall’omonimo minerale, che può avere diverse sfumature in base alla presenza o meno di titanio o ferro al suo interno.

    Questa tonalità è stata ampiamente rivalutata negli ultimi anni, non solo nel settore dell’arredamento ma anche in quello della moda. Si tratta di un mix equilibrato di verde e di azzurro-ciano, che evoca senza dubbio il colore cristallino del mare e tutta la sua bellezza.

    Come usare il color acquamarina in cucina, soggiorno, camera da letto e bagno

    cucina acquamarina
    Foto Shutterstock | Photographee.eu

    In questo articolo vediamo brevemente come arredare casa con il color acquamarina. Versatile ed elegante, l’acquamarina si inserisce facilmente in tutti i contesti stilistici e in tutti gli ambienti domestici. Grazie al fatto di donare calma e serenità è uno dei colori più indicati per arredare la camera da letto, specie se pastello. Ma si rivela interessante anche per personalizzare il soggiorno o la cucina.

    Come abbiamo detto il colore acquamarina infonde negli interni un senso di tranquillità e di pace, rivelandosi adatto non solo per arredare la casa al mare ma anche a contesti metropolitani.

    Scegliere il colore giusto delle pareti è importante, e l’acquamarina si rivela una soluzione interessante anche per piccole porzioni di parete. Ed è stiloso anche da usare solo per il rivestimento della cucina.

    Oltre che su complementi e pareti, e perché no, sui soffitti (è la tendenza per il 2022), l’acquamarina è un colore molto ricercato anche per i tessuti per arredamento. In particolare, nella camera da letto, questo colore porta un senso di pace e di quiete, caratteristiche fondamentali per un ottimo riposo. Coperte, cuscini, copriletto, tende e tappeti in questa tonalità saranno la soluzione ideale per una camera da letto rilassante e accogliente.

    Abbinamenti di colori con l’acquamarina

    bagno acquamarina
    Foto Shutterstock | Pavel Adashkevich

    L’accostamento cromatico acquamarina e bianco è senza dubbio quello da preferire per ambienti luminosi, moderni ed eleganti al contempo. Ovviamente è possibile creare delle soluzioni cromatiche differenti, ad esempio giocando con i contrasti o con il tono-su-tono. Ma evitando sempre e comunque di esagerare, per evitare ambienti cupi e carichi.

    Un’altra idea interessante, per svecchiare ad esempio, un ambiente in stile shabby chic, ormai datato e un pò anonimo, potrebbe consistere nell’introdurre uno o più elementi d’arredo in questa tonalità. Noterete subito la differenza!

    Insomma, se volete arredare casa con il color acquamarina, come potete vedere avete tante soluzioni possibili. Non ultima quella di nell’affiancare, al color acquamarina, le tinte pastello, come il rosa confetto o il giallo limone. Risultano piacevoli anche gli abbinamenti con il colore grigio e con l’oro, ma la scelta finale va fatta sicuramente in base ai propri gusti.