Ghirlande Natalizie fai da te: decorare la casa con creatività e fantasia

Ghirlande Natalizie fai da te: decorare la casa con creatività e fantasia

Ecco una serie di idee per realizzare delle originali Ghirlande Natalizie fai da te, anche con l'ausilio di materiali di riciclo

da in Accessori, Come arredare, Eco Design, Natale 2016
Ultimo aggiornamento:

    Per realizzare delle originali Ghirlande Natalizie fai da te si può utilizzare qualunque cosa, dai materiali di riciclo, tappi di sughero, vecchi giornali, avanzi di stoffa e nastrini, a tutti una serie di prodotti e/o oggetti che solitamente teniamo in casa, caramelle, frutta secca, bastoncini di cannella o ancora mollette da bucato e gomitoli di lana. I più golosi possono creare una profumatissima ghirlanda di biscotti speziati a forma di stella e cuore da condividere a Natale. C’è anche chi ha realizzato decorazioni utilizzando i marshmallow, i cilindretti di zucchero consumati principalmente negli Stati Uniti. E’ molto semplice, basta legare insieme una manciata di queste caramelle, dandogli la classica forma circolare, e poi appenderla alla porta d’ingresso con un nastrino argento. L’effetto è davvero molto carino.

    Più creativa e meno convenzionale la ghirlanda natalizia di pop corn, una decorazione che piacerà molto anche ai bambini. Prima di tutto bisogna prendere una piatto di plastica e privarlo del centro, poi infilare i pop corn con l’ausilio di ago e filo e infine chiudere tutto con la colla. Anche in questo caso la ghirlanda può essere arricchita da nastrini e fiocchi colorati.

    Le ghirlande sono un must durante il periodo di feste, perfette per abbellire porte e finestre, una decorazione alla quale non si può proprio rinunciare.

    I tappi di sughero sono molto utilizzati per la realizzazione di una creativa ghirlanda natalizia fai da te. Non sapete come si fa? Non c’è nulla di più facile, bisogna ritagliare un cartoncino rigido, meglio se di forma circolare, e poi sistemare su di esso i tappi unendoli tra di loro con degli stuzzicanti. Infine riempire gli spazi vuoti con bacche di pungitopo e rametti.

    Altra idea simpatica, forse meno diffusa delle precedenti, è quella di realizzare una ghirlanda con le cravatte, del figlio o del marito, ormai inutilizzate. Oppure recuperare delle vecchie fotografie, meglio se scattate durante il periodo natalizio, così da formare una decorazione grazie alla quale poter rivivedere tutte le feste passate.

    I più tradizionalisti possono usare le classiche pigne o materiali come feltro e lana, particolarmente utilizzati per ornamenti natalizi. Insomma qualche idea ve l’abbiamo data, non vi resta che mettervi al lavoro se la vostra porta è ancora sprovvista di ghirlanda, no?

    410

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AccessoriCome arredareEco DesignNatale 2016
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI