Lo smart working secondo Ikea: come arredare un angolo per lavorare a casa spendendo poco

La praticità è fondamentale quando ci si deve organizzare per lavorare da casa, soprattutto se lo spazio a disposizione è poco. Ecco le proposte Ikea per arredare il nostro ufficio casalingo

da , il

    Lo smart working secondo Ikea: come arredare un angolo per lavorare a casa spendendo poco

    Riorganizzare la casa per lo smart working è diventato un problema per molti. La praticità è fondamentale per mantenere la concentrazione come fossimo in studio.

    A questo bisogna aggiungere poi che, spesso, lo spazio da dedicare al nostro ufficio domestico è poco e quindi va ottimizzato, per il bene di tutta la famiglia.

    Arredare un angolo smart working diventa però molto facile se si riescono a trovare soluzioni semplici, che non stravolgano la nostra casa e che si inseriscano all’interno degli spazi casalinghi in perfetta armonia.

    Ecco alcune delle proposte di Ikea per ricavare un ufficio “in miniatura” in casa propria.

    lillasen scrivania bambu ikea
    foto sito IKEA

    LA SCRIVANIA

    Il tavolo d’appoggio è il primo pezzo al quale pensiamo quando diciamo smart working. La scrivania non deve essere solo bella, ma anche pratica. Una soluzione che preveda cassetti e ripiani è l’ideale se non si ha a disposizione anche lo spazio per una cassettiera, come quella in bambu proposta da Lillasen.

    Ikea offre anche la possibilità di sfruttare un angolo, con la scrivania Brusali, dove magari fino a poco tempo prima avevamo l’appendiabiti o una pianta.

    Se invece vogliamo far sparire il nostro angolo di lavoro quando abbiamo finito di lavorare, Malm è dotata di un piano estraibile in grado di darci tutto lo spazio di cui abbiamo bisogno senza compromettere la superficie della casa.

    loberget blyskar sedia ufficio ikea
    foto sito IKEA

    LA SEDIA

    Fondamentale perché le ore trascorse seduti davanti al computer non si ripercuotano sulla nostra salute, la sedia deve essere bella ma soprattutto comoda. Ikea propone dalle più classiche sedie da ufficio, come Jaervfjaellet, disponibili con o senza braccioli, a design più moderni che possano anche arredare senza stravolgere l’ambiente.

    Fiallberget è quindi perfetta se si vuole mantenere una linea più “calda”, senza doversi infliggere la vista di una sedia troppo professionale e senza rinunciare alla comodità della seduta.

    bekant contenitore rotelle ikea
    foto sito IKEA

    LA CASSETTIERA PORTADOCUMENTI

    Per chi fosse così fortunato da avere uno spazio anche per la cassettiera, Ikea ne propone in diverse taglie: Klimpen, per esempio, occupa solo 33 centimetri ed è composta da 3 cassetti e un cassettone più profondo.

    La comodità di un sistema come quello pensato per Bekant (che si abbina perfettamente alla seduta Fiallberget, è invece la possibilità di avere delle rotelle, così da poter riporre il portadocumenti sotto il tavolo arrivati a fine turno.

    Klimpen è invece un valido elemento supplementare, o per sostituire la cassettiera, è un doppio ripiano sospeso da poter installare sopra la nostra postazione senza portar via centimetri preziosi alla stanza.

    billy libreria ikea
    foto sito IKEA

    LE LIBRERIE

    Se per la nostra postazione di smart working dovessimo anche aver bisogno di catalogare volumi e faldoni, da Ikea è presente anche una selezione di librerie: la più semplice è Billy, che parte da un modulo singolo di soli 40 centimetri per estendersi fino a 2 metri.

    Per ottimizzare ulteriormente gli spazi, invece, si potrebbe pensare di acquistare un modulo Oxberg, le cui antine sono parzialmente oscurate. In questo modo si potranno sfruttare i ripiani aperti per le suppellettili domestiche, nascondendo alla vista i documenti di lavoro.

    vittsjoe supporto pc portatile ikea
    foto sito IKEA

    I TAVOLI PORTATILI PER PC

    Per chi invece non dovesse avere la necessità di installare una vera e propria postazione per lo smart working, magari perché le ore trascorse al computer sono poche o, semplicemente, non ha spazio, Ikea offre una serie di tavoli portatili per pc.

    Queste mensole su cui riporre il proprio personal computer insieme a pochi fogli, come Vittsjo, sono ideali perché una volta riposto il portatile è possibile utilizzarli come ripiani d’appoggio da tenere vicino al divano.

    Se invece si decidesse di sfruttare un tavolo già presente in casa, come quello da pranzo, il supporto per il tablet renderà pratico l’utilizzo del device.