Spunti di arredamento che sanno di Salento

Luce, essenzialità negli arredi, recupero degli oggetti che fanno parte di una cultura affascinante e millenaria: ecco le caratteristiche dello stile salentino che spopola tra gli interior designer

cucina in trullo salentino ristrutturato

Foto Shutterstock | kyrien

Lo stile salentino sta conquistando un numero sempre più alto di persone, tanto da entrare nelle tendenze più apprezzate dagli interior designer italiani e non. Le caratteristiche dello stile pugliese per arredare sono poche ed essenziali, scopriamole.

Nello stile salentino assistiamo a una ripresa dell’antico rivisitato in chiave moderna. Infatti, nelle case del Salento troviamo tanti complementi creati con oggetti tipici della cultura contadina rimodernati in un mix & match accattivante.

Nelle masserie, nei rustici e nei casali, nei trulli, le ristrutturazioni sono fatte preservando i tratti distintivi dell’arredamento antico. Pietre, tufo, muri in calce viva bianchissimi, mattonelle di recupero sono solo alcuni esempi.

Gli interni delle case arredate in stile pugliese, e soprattutto in Salento, sono dominati da arredi minimalisti e largo spazio viene data alla luce. Una sorta di stile nordico, ma assolutamente mediterraneo, che privilegia elementi rurali e di recupero. Il tutto per esaltarne e valorizzarne la storia.

Il grande protagonista dello stile salentino negli arredi e nell’interior design è il bianco, del tufo dei trulli e della calce. E i colori prediletti richiamano quelli della natura: il blu del mare e il verde degli ulivi, il giallo del sole e il marrone del legno e della tersa arsa dal sole.

Ti è piaciuto questo articolo? Segui DesignMag su Google News per non perdere una tendenza!

Parole di Kati Irrente

Giornalista per passione, scrive per il web dal 2008 spaziando da argomenti di cronaca e attualità alle ultime tendenze in fatto di lifestyle. Addicted del vivere green e della buona cucina, divide il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d’autore.