Lampade a led: come scegliere la lampada più adatta per ogni ambiente

Le lampade a led sono sempre più utilizzate in casa perché hanno molti vantaggi sia per la qualità della resa luminosa che per il risparmio energetico. Questo accade perché sono molto più performanti, resistenti e durevoli. Vediamo insieme le migliori soluzioni per arredare con le lampade a led.

da , il

    lampade a led come scegliere le migliori

    Di lampade a led ci sono tanti modelli per ogni ambiente, basta solamente scegliere quelle più adatte alle proprie esigenze. Per poterlo fare, bisogna tener conto del tipo di stanza e del grado di illuminazione desiderata. La scelta è davvero variegata, perché ci sono lampade a led da parete, da terra, da tavolo, a sospensione… Insomma, per tutti i gusti! Ma come illuminare al meglio tutte le camere della casa e scegliere la lampada led più adatta? Scopritelo insieme a noi.

    In questo nostro speciale vedremo come scegliere le lampade led, perché sono da preferire alle altre, quali caratteristiche vanno tenute presente per fare una scelta ottimale e quali sono i migliori modelli in vendita, da comprare anche online.

    Lampade a led: perché sceglierle

    tipi di lampadine a led
    Foto Shutterstock | ludinko

    Prima di entrare nel dettaglio delle varie tipologie, vediamo meglio perché scegliere le lampade a led. Questo tipo di illuminazione ha molti più pregi rispetto a quella tradizionale. In sostanza a parità di illuminazione costa meno, inquina meno e dura di più rispetto alle lampade alogene o a risparmio energetico.

    Usare questa tipologia di prodotto vi permette un risparmio altissimo e l’affidabilità è ottima. Se in casa avete lampadari o lampade con attacco e27 (attacco grande) o e14 (attacco piccolo tipo quello delle abat jour da comodino) che rappresentano lo standard, potete tranquillamente sostituire le lampadine tradizionali con quelle a led, risparmiando oltre l’80% di energia elettrica.

    Le lampade a Led sono anche riciclabili al 99% e contribuiscono a salvaguardare l’ambiente perché non sono composte da materiali tossici o inquinanti (come mercurio, tungsteno o gas). Inoltre alcune tipologie possono essere dimmerabili, ossia si può regolare l’intensità della luce in base alle esigenze.

    E poi sono molto versatili, infatti le lampade led si possono usare in casa, ma anche per l’illuminazione del giardino. E sotto forma di strip (strisce) o piccole lampade adesive possono essere collocate anche per illuminare i mobili, anche all’interno, come ad esempio gli armadi. Infatti per illuminare le zone buie del guardaroba le lampade led in strisce sono davvero la soluzione geniale.

    Quanto scaldano le lampade a led

    lampade led quanto scaldano
    Foto Shutterstock | DKai

    Superficialmente si dice che le lampade led non scaldano. In effetti si possono toccare senza il rischio di scottarsi perché il calore emesso è sostanzialmente inferiore rispetto a quelle a risparmio energetico a fluorescenza o addirittura alle alogene. Quindi quanto scaldano le lampade led? Il calore emesso è minimo quindi possiamo dire che scaldano davvero pochissimo.

    Come capire quanta luce fa una lampadina?

    #DEVA_ALT_TEXT#lampade da comodino abat jour
    Foto Shutterstock | bmphotographer

    Per capire quanta luce fa una lampadina occorre vedere i lumen prodotti, ovvero il flusso luminoso. Di solito questo dettaglio è riportato sulle confezioni. Per semplificare possiamo dire che il flusso di 1000 lumen generato da una lampada su una superficie di un metro quadrato illumina quella zona per 1000 lux. Mentre una lampada da 1000 lumen che illumina una superficie di dieci metri quadrati sarà di soli 100 lux.

    Per avere un’idea pratica possiamo dire che l’illuminazione della sala da pranzo deve andare dai 25 ai 50 lux. Anche per l’illuminazione della camera da letto vanno bene dai 25 ai 50 lux. Per l’illuminazione dell’ufficio saranno necessari dai 100 ai 150 lux mentre in zone molto ampie come saloni o altri ambienti affollati allora si sceglieranno soluzioni dai 350 ai 500 lux.

    Quanto durano le luci led?

    luci sospese
    Foto Shutterstock | Parilov

    Anche in questo caso la risposta è: dipende. Mediamente una lampadina led dura dalle 20.000 alle 50.000 ore (contro le 2.000/6.000 delle lampade alogene e le 10.000/12.000 delle lampade a risparmio energetico) Quindi potremo dire fino a 10 volte in più delle alogene.

    Luce calda o fredda?

    #DEVA_ALT_TEXT#lampade da terra da tavolo di design
    Foto Shutterstock | Pixel-Shot

    Meglio la luce calda o la luce fredda? Dipende dalla zona della casa che si vuole illuminare. Per gli ambienti di lavoro come lo studio o la cucina oppure per l’illuminazione del bagno, dove occorre vedere ogni dettaglio quando ci si guarda allo specchio, allora è meglio la luce fredda, che tende al bianco brillante. Invece se vogliamo ricreare un’atmosfera rilassante e accogliente, come nella zona relax del soggiorno, oppure in camera da letto, una luce calda soffusa è l’ideale.

    Lampade a led: i migliori modelli in commercio

    plafoniera o lampadario
    Foto Shutterstock | Vladeep

    Come scegliere le lampade a led per casa più giuste? Bisogna sicuramente tenere conto del tipo di illuminazione desiderata in base a quanto detto finora. Di soluzioni ce ne sono molte, dai lampadari ai binari con faretti led, dalle lampade da tavolo alle lampade da scrivania con ricarica wireless, dalle barre luminose da mettere sotto i mobili alle lampade senza fili. Sta solamente a voi trovare quella più adeguata ai vostri spazi.

    Lampada led Katana Cattaneo

    Katana cattaneo lampade led
    Foto Cattaneo

    La lampada led Katana by Cattaneo è perfetta per arredare il soggiorno o la sala da pranzo della casa moderna. Con le sue linee essenziali arreda ogni ambiente con un tocco futuristico. L’ampia superficie di illuminazione e la doppia emissione di luce sono le parole chiave per questa lampada a sospensione originale e ricercata, bella anche per illuminare un open space o in un loft industriale.

    Lampada da terra Artemide New Nature

    new_nature artemide

    Molto bella anche la lampada a led Artemide New Nature, caratterizzata da geometrie fluide e adatta sia per il soggiorno sia per la camera da letto. L’illuminazione nello spazio è caratterizzata da fasci di luce sovrapposti e ombre, con i led dell’emissione principale indiretta posti nella parte superiore della lampada e quelli secondari, d’ambiente, posti alla base e gestibili indipendentemente tra loro. Il tutto per esaltare la tridimensionalità di questo oggetto di design davvero eccezionale.

    Lampada da tavolo Taj di Kartell

    taj kartell
    Foto Kartell

    Taj Kartell, più che una lampada da tavolo è una scultura luminosa che è arreda con stile l’ambiente anche da spenta. La sua forma curvata è stata ideata dal designer Ferruccio Laviani. Taj unisce risparmio energetico e grande performance di illuminazione, lo stelo curvo ospita 4 LED che emettono una luce soffusa e non abbagliante. Ideale anche come lampada da scrivania di design.

    Plafoniera con lampade a led Ikea

    plafoniera lampade a led Ikea
    Foto Ikea

    Infine terminiamo con una soluzione economica ma stilosa direttamente dal catalogo lampadari Ikea. Tra le varie proposte per la casa ci sono le lampade a led Ikea, come la plafoniera Sodersvik ideale per valorizzare il bagno. Emette un’intensa luce diffusa che illumina l’area intorno allo specchio e al lavabo. È la soluzione perfetta anche per illuminare il corridoio, soprattutto nelle case con il soffitto basso.