Come recintare il giardino: tante idee per delimitarlo con stile

Muri, muretti e staccionate possono essere un elemento distintivo del vostro cortile: ecco qualche spunto

da , il

    Come recintare il giardino: tante idee per delimitarlo con stile

    Recintare il giardino in maniera funzionale e di design potrebbe cambiare completamente l’aspetto del vostro spazio all’aria aperta. Infatti, delimitandolo in maniera furba, sfruttando la superficie della recinzione, potrà risultare più arioso è ordinato, ma anche aumentare la quota di verde o renderlo un luogo più allegro o rilassante a seconda delle esigenze. inoltre, un materiale piuttosto che un altro può rendere il giardino anche un continuum con lo stile dell’interno, dando un effetto più omogeneo e sicuramente elegante alla vostra casa.

    Ecco qualche idea su come delimitarlo, recintarlo e rinnovarlo in maniera pratica ma anche esteticamente piacevole.

    Legno e piante rampicanti

    recintare il giardino (8)
    Foto Unsplash | Keriliwi

    Una soluzione per recintare il giardino è quella di utilizzare pali o assi di legno ravvicinati ma non attaccati, in modo che possano essere ricoperti dalle piante rampicanti, che andranno a tappare i buchi non togliendo ariosità. In questo modo, avremo anche un maggior quantitativo di verde, che crescerà in verticale: l’ideale per giardinetti piccoli.

    Recinzioni in pietra

    recintare il giardino (10)
    Foto Pixabay | Ajs1980518

    Un’antica e rustica recinzione in pietra potrebbe essere un vero tocco di stile per il vostro giardino: se siete tentati di rimuoverla per metterne una più moderna, non fatelo! Ripulitela da eventuali muschi ed erbacce, e lasciate che la natura vi ci cresca sopra, facendo manutenzione di tanto in tanto. Se invece si tratta di una recinzione da creare ex novo, un’ottima idea sono i muretti a secco, pressoché eterni e capaci di fondersi alla perfezione con il vostro giardino.

    Legno colorato

    recintare il giardino (7)
    Foto Unsplash | Daniel Chekalov

    Un tocco di stile unico è sicuramente la scelta dei colori accesi, anche per il giardino. Che sia una staccionata che ha bisogno di essere rinnovata che un giardino tutto da rifare, la vernice dalle tinte inusuali crea un’atmosfera divertente e originale: l’ideale è abbinarla ai fiori del giardino per creare un effetto cromatico davvero piacevole.

    Recinzione con vasconi e vasi

    recintare il giardino (1)
    Foto Pixabay | Kristina Paukshtite

    Quando lo spazio è ridotto, ogni superficie va sfruttata al massimo: per questo esistono recinzioni con incorporati vasconi o vasi e portavasi. Se non amate le piante rampicanti (che possono anche essere parecchio “aggressive”), si possono coltivare fiori e piante aromatiche in maniera sospesa.

    Le siepi

    recintare il giardino (3)
    Foto Unsplash | Adam Mirza

    Se volete assoluta privacy ma circondarvi di verde, ecco che le siepi fanno al caso vostro. Infatti, possono essere create anche su una recinzione metallica rigida, in modo da coprirla e rendere il tutto più armonico e signorile. Possono essere create con piante dalle foglie grandi che crescono rigogliose oppure di specie più facili da modellare con forme geometriche, l’importante è che siano sempreverdi.

    Materiali diversi

    recintare il giardino (9)
    Foto Pixabay | Islandworks

    Utilizzare diverse recinzioni si può assolutamente fare: mixare materiali e dimensioni diverse in base al punto in cui delimitiamo può anzi essere la soluzione ideale per creare maggiore ampiezza. Si può anche scegliere lo stesso materiale ma altezze diverse, l’importante è che lo stacco sia armonico e abbiano un senso nel design generale. Per addolcire un passaggio che non ci piace ma non possiamo cambiare, si può parzialmente coprire con dei fiori a stelo lungo o arbusti bassi, come per esempio delle ortensie.

    La rete metallica come struttura per piante

    recintare il giardino (12)
    Foto Pexels | Irina Iriser

    La rete metallica è sicuramente molto pratica ma esteticamente un po’ spoglia. Per migliorarla, si possono abbinare strutture in legno per permettere la crescita di piante, magari anche da frutto, oppure più “difensive” come il pungitopo. Oppure si possono far crescere contro siepi o cespugli bassi. Spesso queste recinzioni salgono molto in altezza: bisogna stare attenti a non coprirle troppo, altrimenti si bloccherà l’ingresso della luce.