Come scegliere le pietre per il giardino: le più scenografiche per arredare con stile

A ogni funzione e stile la propria pietra: scegliere quella giusta può rendere il giardino ancora più elegante

da , il

    Come scegliere le pietre per il giardino: le più scenografiche per arredare con stile

    Nel contesto dei giardini, le pietre sono un elemento naturale molto versatile e assolutamente elegante. Infatti, possono essere utilizzate per creare dei giardini zen giapponesi, sulla totalità dello spazio aperto o esclusivamente in un’area dedicata, oppure per delineare sentieri di ciottoli, muretti a secco, bordature o aiuole vere e proprie (i cosiddetti rock garden), creando un bellissimo effetto estetico che si fonde alla perfezione con la vegetazione.

    In generale, per scegliere quella più adatta bisogna tenere conto della funzione che avrà, ovvero se dovrà essere calpestabile o meno, la facilità o la difficoltà di manutenzione, la posizione all’interno dello spazio e soprattutto l’orientamento, la dimensione del giardino che influenzerà quella dei sassi. A seconda della zona geografica in cui ci troviamo, infine, possiamo scegliere diversi tipi di pietre da giardino; optare per tipologie più “esotiche” darà un twist ricercato.

    Pietre da giardino: 5 tipologie

    Le pietre giardino possono essere acquistate ma anche essere “di scarto”, ovvero provenire da cave o zone dove non vengono più utilizzate e trovare nuova vita in un giardino privato, in un interessante concetto di circolarità.

    Diamo un’occhiata ad alcune tipologie di pietre tra le quali scegliere.

    Pietre per muri e muretti

    pietre da giardino per muretto
    Foto Pexels | Eberhard Grossgasteiger

    Per realizzare muri e muretti a secco, ovvero senza l’impiego di malta e cemento ma solo con l’incastro, l’ideale sono grosse pietre di scarto, squadrate in modo da renderne più facile il posizionamento. Possono essere alternate da sassi e scaglie di minor grandezza ma del medesimo materiale, per creare un effetto omogeneo. Per questo scopo, è ottima la pietra di Luserna, la pietra di Bari o quella di Langa, a seconda dell’effetto cromatico desiderato.

    Se invece si vuole creare un muro più regolare grazie all’impiego del cemento, si possono utilizzare diverse tipologie di pietre mixate tra loro oppure, per esempio, la quarzite, più delicata e perfetta per tagli regolari.

    Ciottoli di diverse dimensioni

    pietre da giardino mix
    Foto Pexels | Scott Webb

    Per creare aiuole o bordature molto belle sono indicate le pietre di fiume, che per loro stessa natura sono di forme e dimensioni diverse, ma anche colore. Sono indicate anche per creare sentieri cementandole e ponendole in maniera regolare.

    Altre opzioni sono i ciottoli da giardino in porfido, che possono essere monocolore o meno a seconda dell’effetto desiderato. Se devono essere posti su un terreno calpestabile, vanno scelti tagliati o lavorati piatti, altrimenti creano intralcio.

    La ghiaia finissima

    pietre da giardino ghiaia fine
    Foto Pexels | Pixabay

    Molto versatile è la ghiaia finissima, solitamente realizzata con pietra calcarea o con ciottoli di marmo lavorati in modo da essere molto piccoli. Solitamente bianca o grigia, può anche essere scura o rossastra: quest’ultima soprattutto, leggermente più grande, viene utilizzata per riempire le aiuole poiché più scenografica.

    La ghiaia è una soluzione economica e anche molto pratica perché isola dall’umidità, ostacola la crescita di erbacce, mantiene la temperatura del terreno (se chiara), è molto elegante, non si deteriora, ecco perché è la più comune sia per creare sentieri, anche carrabili, che aree per esempio dove porre gazebi e tavolini.

    Le pietre di marmo

    pietre da giardino bianche e grandi
    Foto Pexels | Ihsan Aditya

    Sono sempre in marmo, di Carrara bianco o rosso di Verona, anche i grossi sassi utilizzati principalmente per le bordature o per riempire le aiuole. Vanno sempre poste sopra un panno pacciamante per non rovinarne l’aspetto, ma hanno ottile qualità drenanti per il terreno. Per questo motivo, sono perfette anche per farvi crescere sopra le piante, in particolare quelle grasse che sviluppano un manto vegetale, che si sposa molto bene con queste pietre da giardino grande.

    Infine, possono essere utilizzate per creare decorazioni geometriche anche di grandi dimensioni.

    Ghiaia colorata

    pietre da giardino ghiaia colorata
    Foto Pexels | Msvr

    Oltre alle pietre da giardino verniciate, se si vuole dare un tocco di colore, si possono scegliere sassi o ghiaia con forti componenti metalliche, come per esempio il rame, che ossidando cambia colore, provenienti tra gli altri dal Sud America. Queste pietre possono essere alternate a quelle grigie per creare mix inediti oppure da sole per un bellissimo effetto inaspettato in un rock garden (calpestarle sarebbe un peccato).