Come arredare una mansarda: idee e consigli per renderla unica e comoda

Vediamo come arredare una mansarda per ottimizzare lo spazio disponibile e rendere gli ambienti più confortevoli. Ecco cinque semplici consigli per arredare al meglio la mansarda e godere dello spazio rinnovato.

da , il

    Scopriamo insieme come arredare una mansarda in modo pratico e funzionale per sfruttare al meglio lo spazio disponibile e rendere l’ambiente più godibile. Abitare una mansarda ha numerosi vantaggi sebbene sia considerata un po’ particolare, anche scomoda, a prima vista, o poco usufruibile. Invece se si sa come arredare la mansarda attraverso semplici accorgimenti, può risultare un luogo molto confortevole in cui vivere. E anche interessante e soprattutto divertente da arredare! Vediamo come fare.

    Come arredare la mansarda con i mobili giusti

    #DEVA_ALT_TEXT#come arredare una mansarda
    Foto Pexels | Max Vakhtbovych

    Iniziamo la nostra piccola ma preziosa guida andando a vedere come arredare la mansarda con i mobili giusti, dando per scontato che sia abitabile, cioè che abbia le dimensioni minime stabilite dal regolamento edilizio comunale (in genere si parla di altezza media di 2.40m con altezza minima di 1.50cm, ma tali dati possono variare).

    La mansarda, va specificato, non è un semplice locale ricavato da un sottotetto, ma un ambiente che, adeguatamente arredato, diventa piacevole da vivere e accogliente. Trasformare la mansarda piccola o grande che sia in un’abitazione moderna e funzionale non è un’impresa difficile, a patto di seguire alcuni accorgimenti per sfruttare al meglio lo spazio esistente.

    mansarda mobili adatti agli spazi
    Foto Pixabay | jwco

    Prima di tutto, per ottimizzare al meglio gli spazi della mansarda, che sappiamo, hanno zone più basse (la cosiddetta zona di gronda) e zone più alte, la soluzione più pratica è quella di scegliere mobili delle dimensioni adatte al vostro scopo. Se le dimensioni sono particolarmente irregolari, allora fate costruire mobili su misura, anche a incastro, per usufruire fino in fondo dello spazio disponibile.

    La soluzione più pratica, e anche economica, è quella di studiare la posizione dei mobili in modo che si possano dispiegare sfruttando sia lo spazio in orizzontale che quello in verticale. Le zone più basse della mansarda non andranno mai lasciate vuote o inutilizzate ma devono essere sfruttare disponendo, ad esempio, dei mobili contenitori bassi e lunghi ideali per contenere al loro interno qualsiasi cosa. Soluzione che vi permetterà anche di tenere tutto sempre in ordine.

    Come arredare una mansarda: zona giorno e cucina

    Il soggiorno e la cucina vanno realizzati nella zona della mansarda più alta, dato che saranno i luoghi più vissuti durante la giornata. Le zone dove il tetto diventa più basso potranno essere comodamente adibite ad altri usi, realizzando lì le camere da letto, lo studio, il bagno, ecc. Il bagno, specialmente se dotato di una piccola apertura, potrebbe trattenere troppa condensa. Allora leggete la nostra guida per ridurre l’umidità in casa per sapere come risolvere il problema in maniera facile e veloce.

    arredare mansarda soggiorno salotto
    Foto Unsplash | Stephen Munley

    Se il salotto presenta una zona di gronda essa si può facilmente trasformare in un angolo adibito al relax con divani e poltrone basse o, meglio ancora, tappeti e cuscini su cui ospitare amici in perfetto stile orientale! Altra soluzione è quella di adibire l’area a parete attrezzata con un modulo basso da poggiare a terra, su cui sistemare stereo e televisore. Cercate di arredare la mansarda in stile minimal, per non appesantire troppo gli ambienti.

    come arredare la cucina in mansarda
    Foto Unsplash | Andrea Davis

    Scegliere la cucina per una mansarda non è cosa facile perché spesso non si ha molto spazio in altezza. La soluzione più pratica è quella di acquistare i singoli mobili, optare per una cucina con penisola compatta o far realizzare una cucina su misura in grado di sfruttare al meglio lo spazio a disposizione. Scegliete una cucina senza pensili e realizzate e una parete attrezzata in cui riporre scorte alimentari ed elettrodomestici.

    Come arredare la camera da letto in mansarda

    Se lo spazio della zona notte è esiguo, il consiglio più comune è quello di disporre i letti con la testata in corrispondenza della parte più bassa della stanza mentre l’armadio nella parte più alta. Non è però una soluzione comodissima. Allora, certo dipende dalla disposizione delle altezze e dal numero degli ambienti, ma potete prendere in considerazione l’idea di lasciare la camera da letto senza armadi, in modo da godere di uno spazio più ampio, e di realizzare una cabina armadio in un’altra zona della mansarda.

    Se invece dovete arredare la cameretta per i bambini, la soluzione ideale può essere quella di impiegare letti a castello nella parte più alta della stanza e trasformare quella più bassa in una funzionale area gioco.

    Come aumentare la luce in mansarda

    Spesso le mansarde sono molto illuminate dall’alto, grazie a vasistas e lucernari, mentre non hanno aperture nelle zone verticali. L’ideale, invece, sarebbe avere almeno una finestra verticale in ogni stanza e attuare in nostri consigli per aumentare la luce naturale in casa. Ricordate che non avere la vista diretta sull’esterno può portare, a lungo andare, a sensazioni claustrofobiche e generare ansia e depressione. Detto questo, vediamo come illuminare la mansarda al meglio.

    Potete posizionare faretti sul pavimento, o catene di led, per illuminare bene soprattutto gli spazi più bassi. Ma ricordate che anche illuminare dall’alto ha la sua importanza, soprattutto se si hanno travi a vista, volte o rivestimenti particolari che vale la pena evidenziare.

    Comodi e versatili sono i binari con faretti regolabili, che permettono alla luce di essere direzionata dove si preferisce. Se la mansarda è molto bassa si possono usare strisce di led direttamente applicate al soffitto. Per aumentare la luce in mansarda potete anche posizionare catene di luci, lampade da terra o da tavolo, scegliendo modelli minimal che non siano troppo ingombranti.

    I colori da scegliere per arredare la mansarda

    Una regola fondamentale per arredare al meglio la mansarda è scegliere colori giusti, sia per quanto riguarda i rivestimenti, che per i mobili. Il consiglio è di optare per tonalità decisamente chiare. Sì al bianco in tutti gli ambienti, magari con qualche elemento decorativo da piazzare come cornice. Va bene anche il grigio chiarissimo. Se volete variare, scegliete colori pastello luminosi e dalle tonalità molto tenui, per non appesantire l’ambiente, specialmente se sono presenti già elementi naturali come travi in legno o parquet.

    Come arredare il bagno in mansarda

    come arredare bagno in mansarda
    Foto Pexels | Max Vakhtbovych

    Per scoprire tutti i segreti e i trucchi vi consigliamo di leggere il nostro speciale su come arredare il bagno in mansarda, con soluzioni perfette e ideali per rendere l’ambiente molto più funzionale e comodo da vivere!