Parquet e piastrelle: un mix perfetto per il bagno

Usare parquet e piastrelle insieme per i rivestimenti del bagno potrebbe sembrare una scelta strana, eppure è proprio questa una delle ultime tendenze di interior design. Ecco le soluzioni più adatte

bagno moderno con piastrelle a muro e parquet a pavimento

Foto Shutterstock | Wilm Ihlenfeld

Una delle tendenze di interior design più gettonate per arredare il bagno moderno è quello di usare parquet e piastrelle per i rivestimenti. La scelta potrebbe sembrare azzardata, soprattutto perché, notoriamente, il bagno è una delle stanze che teme maggiormente l’umidità. Ad ogni modo è possibile mixare parquet e piastrelle in bagno seguendo alcuni accorgimenti. Vediamo come fare.

Come abbinare piastrelle e parquet in bagno

bagno di lusso con parquet e piastrelle a filo
Foto Shutterstock | Dariusz Jarzabek | bagno di lusso con piastrelle e parquet

Scegliere il parquet per la casa è la soluzione giusta per renderla calda e accogliente, anche in bagno è possibile usare questo tipo di rivestimento, magari abbinandolo alle piastrelle per un effetto armonico. La soluzione migliore, se si dispone di ambienti abbastanza grandi, è di usare il parquet nella zona di passaggio e le piastrelle nella zona sanitari.

I rivestimenti per il bagno devono essere scelti con cura e, preferibilmente, in sintonia con il resto dell’arredamento. In questo modo tutta la casa apparirà come un insieme integrato. E sono tre le soluzioni maggiormente apprezzate dagli esperti. Cioè piastrelle e parquet a filo, incastonate o parquet sul pavimento e piastrelle sui muri.

Nel primo caso si possono posare sia le piastrelle che il parquet in diverse porzione di pavimento mantenendole allo stesso livello. In questo caso è bene scegliere tonalità simili, cioè legno chiaro con piastrelle chiare.

Bagno moderno decorato con tonalità del grigio e inserti in legno
Foto Shutterstock | ImageFlow

Se invece vi piace l’idea di qualcosa di diverso dal solito potete incastonare piastrelle e parquet creando giochi di rientranze realizzando pattern fantasiosi. In questo caso potete usare piastrelle dalle forme diverse, esagonali o rotonde, da congiungere al parquet.

Infine, la soluzione più semplice è scegliere le piastrelle per rivestire il muro e posare il parquet sul pavimento. In questo caso potete sbizzarrirvi usando essenze di tonalità diverse, anche a contrasto.

Ti è piaciuto questo articolo? Segui DesignMag su Google News per non perdere una tendenza!

Parole di Kati Irrente

Giornalista per passione, scrive per il web dal 2008 spaziando da argomenti di cronaca e attualità alle ultime tendenze in fatto di lifestyle. Addicted del vivere green e della buona cucina, divide il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d’autore.