Come arredare casa con mobili antichi, i consigli per renderla speciale

Come arredare casa con mobili antichi, i consigli per renderla speciale

Una serie di consigli su come arredare casa con mobili antichi, mescolando complementi d'antiquariato con prodotti più moderni e contemporanei e donando alla casa un tocco di unicità

da in Arredamento, Come arredare, Mobili in legno
Ultimo aggiornamento:

    Come arredare casa con mobili antichi? Non è semplice ma non impossibile creare soluzioni di grande impatto. I mobili antichi possono donare ad una stanza un look unico, ma bisogna stare molto attenti ad integrarli con eventuali complementi già sistemati in casa o in una stanza. Che si tratti di un armadietto in stile veneziano, di una credenza anni ’40 o di un divano vintage, i mobili antichi possono davvero fare la differenza, donando ad un spazio un tocco in più. I pezzi d’antiquariato possono essere utilizzati in due modi: o mescolandoli ad arredi moderni e contemporanei oppure trasformandoli in veri e propri protagonisti dell’arredamento.

    Combinare complementi antichi e moderni è una tendenza ormai consolidata, soprattutto nelle abitazioni in stile minimal, nelle quali il bianco sinonimo di modernità ed essenzialità, fa da cornice ad un vecchio mobiletto in legno massello. Spesso le cassettiere con le tipiche nappe in tessuto, trovano posto in salotto o anche in uno spazio poco vivibile come un disimpegno.

    Non esistono regole per accostare al meglio mobili così diversi, ma la prima cosa da prendere in considerazione è quella di non scegliere arredi appartenenti ad epoche troppo distanti, altrimenti si rischia di creare un ambiente pieno di elementi non molto ‘legati’ tra loro. Chi vive in un appartamento in stile moderno può sistemare in cucina una credenza antica, magari riempita con porcellane d’epoca, oppure sistemare, accanto ad un tavolo ultracontemporaneo, sedute di paglia o poltroncine vintage capaci di creare un bel contrasto con il piano d’appoggio.

    Al contrario un lampadario moderno e di design può rappresentare un elemento distintivo in un soggiorno tradizionale.

    Chi invece volesse creare un intero ambiente caratterizzato da oggetti d’antiquariato, deve tener ben presente il colore, il tessuto, il periodo e lo stile. Per esempio si può scegliere una tappezzeria che richiami le finiture degli arredi in modo da dare all’ambiente un aspetto uniforme. Ad ogni modo, il consiglio è quello di non esagerare con i mobili antichi, in primis perché gli arredi vintage sono molto costosi e poi perché si rischia di creare una casa troppo ‘pesante’ dal punto di vista visivo. Altra cosa fondamentale: dare libero sfogo alla fantasia e creatività, così facend, anche senza l’aiuto di designer e architetti, si conferirà al proprio appartamento quel tocco di unicità in più. Nella gallery tante immagini che mostrano come arredare casa con mobili antichi.

    424

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ArredamentoCome arredareMobili in legno
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI