Quali sono le spese di manutenzione ordinaria e straordinaria?

Qual è il corretto trattamento contabile e fiscale delle spese di manutenzione ordinarie e straordinarie sostenute sui i beni propri? Tutti i dettagli nell'articolo

manuntenzione ordinaria e straordinaria

Molti si chiedono quali sono le spese di manutenzione ordinaria e straordinaria su una nuova o seconda casa Il dubbio è lecito, soprattutto in un condominio in cui gli interventi sono spesso di natura ordinaria ma, periodicamente, possono assumere valenza straordinaria.

Di seguito gli argomenti che tratteremo:

Cos’è la manutenzione ordinaria?

Il termine serve a indicare tutte le attività che vengono messe in pratica per mantenere un immobile efficiente.

Tra le principali attività che rientrano nella manutenzione ordinaria ci sono la pulizia delle grondaie, la sostituzione degli elementi che fanno funzionare impianti ed elettrodomestici, la sostituzione di infissi e sanitari, ecc.

In quest’ultimo caso, la sostituzione deve essere parimenti e non devono esserci interventi di muratura, altrimenti diventa altro.

Invece, nel caso in cui deve essere cambiata la caldaia condominiale oppure l’impianto dell’ascensore, la manutenzione è da ritenersi straordinaria. Le principali opere di manutenzione ordinaria di una casa o di un appartamento in affitto sono i seguenti:

  • miglioramento degli impianti;
  • rifiniture e riparazioni;
  • tinteggiatura delle pareti;
  • rivestimenti esterni e interni;
  • manutenzione di grondaie e comignoli.

Si possono inserire in questa categoria la demolizione e la ricostruzione di intonaci, il rinnovamento e la sostituzione di pavimenti, la manutenzione dell’impianto di riscaldamento, di quello elettrico e idrico.

Spese di manutenzione ordinaria per manutenzione e arredamento della casa

Quali oneri di natura ricorrente, le spese di manutenzione ordinaria sono necessarie per mantenere le abitazioni in buono stato. Vengono sostenute per:

  • le opere di pulizia;
  • i lavori di verniciatura;
  • le riparazioni;
  • la sostituzione di parti deteriorate.

Cos’è la manutenzione straordinaria?

Per lavori di manutenzione straordinaria si intendono le vere e proprie opere di innovazione totale e significativa, a cui si aggiunge l’entità della forza lavoro che interviene.

Spese di manutenzione straordinaria per ristrutturare casa

Per spese di manutenzione straordinaria di una casa si intendono quelle sostenute per l’aumento tangibile e significativo di sicurezza, di produttività o della vita utile dello stabile. Si può affermare che:

  • sono capitalizzabili in quanto offrono un’utilità che va al di là dell’esercizio in cui sono sostenute;
  • incrementano il costo deducibile a livello fiscale del bene di riferimento;
  • sono ammortizzabili.

Per fare una distinzione plausibile tra spese di manutenzione ordinaria e straordinaria, bisogna far riferimento ai seguenti fattori:

  • se il costo ha una sua utilità economica;
  • se la componente tempo è applicabile;
  • se l’ammontare del costo è sostenibile.

Per quanto riguarda l’utilità economica del costo, sono da considerarsi costi di manutenzione straordinaria quelli inerenti alle opere di miglioramento e ammodernamento della struttura, rendendola in questo modo maggiormente produttiva.

Invece, la componente tempo si riferisce alla ciclicità della manutenzione stessa. Se gli interventi vengono eseguiti in specifici periodi dell’anno, è da ritenersi ordinaria. Invece, nel caso di manutenzione straordinaria, la componente tempo viene stabilita in base all’intervento da effettuare.

L’ammontare del costo

Infine, l’ammontare del costo. Di solito, le spese di manutenzione ordinaria sono di modesta entità se paragonate ai costi totali che l’impresa è chiamata a sostenere.

Invece, le spese di manutenzione straordinaria sono occasionali, ma la loro entità è notevolmente superiore a quelle ordinarie poiché gli interventi sono più profondi e radicali.

Le spese di manutenzione ordinaria devono sempre essere considerate come costo di esercizio, sono sostenute dall’esercizio amministrativo e, come tali, di sua competenza. Di contro, le spese di manutenzione straordinaria sono oneri da capitalizzare e riferite a più esercizi.

Ti è piaciuto questo articolo? Segui DesignMag su Google News per non perdere una tendenza!

Parole di Giusy Pirosa

Sicula doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il mio pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi e non temo i giudizi altrui.