Parete attrezzata soggiorno del 2022: la parola chiave è “leggerezza”

Per l'anno prossimo non ci sono dubbi: il soggiorno sarà minimal, colorato e con sempre meno pareti attrezzate, che diventeranno leggere ed essenziali.

da , il

    Parete attrezzata soggiorno del 2022: la parola chiave è “leggerezza”

    Il soggiorno è la stanza della casa che viviamo con più intensità, perché è lo spazio in cui trascorriamo la maggior parte del tempo libero a nostra disposizione. Non stupisce, allora, scoprire come questo ambiente sia influenzato dalle mode e dalle tendenze del momento, che danno vita, ogni anno, a situazioni sempre diverse, in linea con i look più al passo coi tempi e con le novità più fresche e recenti.

    Per il 2022 la situazione non sarà molto diversa. Già si inizia a parlare, infatti, di come sarà il soggiorno del nuovo anno, di quali colori andranno di moda e di come si dovranno scegliere i mobili per arredarlo con stile.

    Lo stile del soggiorno del 2022 sarà semplice e leggero

    In una vita così frenetica e ricca di impegni, la semplicità sembrerebbe dover far da padrona per il nuovo anno.

    Si cercheranno sobrietà, purezza ed essenzialità, tanto negli arredi quanto nella loro distribuzione all’interno dell’ambiente.

    Si prediligeranno gli open space, quelli privi di separazioni fisiche, liberi e continui.

    Saranno definiti spazi funzionali diversi in una stessa stanza, che verrà, di fatto, trasformata in un luogo multitasking, dove svolgere diverse funzioni contemporaneamente senza chiudersi in convenzionali contenitori dedicati a ciascuna di esse. La tendenza è un po’ figlia del lockdown vissuto in tempi di pandemia: dopo essersi chiesti a lungo come arredare un open space per ricavare al suo interno anche lo spazio dedicato all’ufficio, la necessità è diventata moda.

    Si giocherà con la luce, che dovrà essere abbondante, quasi come a voler riempire con la sua intensità lo spazio aperto così definito.

    Parete attrezzata leggera, il must del 2022

    In questo contesto così minimal, ma al tempo stesso così ricco, il colore svolgerà un ruolo fondamentale, con mobili e pareti punteranno su soluzioni tendenzialmente mono o bicromatiche.

    Ma la vera novità dell’anno prossimo sarà l’assenza quasi totale delle pareti attrezzate, che saranno sempre più leggere ed essenziali, non solo nella forma, ma anche nell’ingombro. L’intenzione è, infatti, quella di rendere i mobili sempre più ridotti in termini di dimensioni e di lasciare la superficie del muro quanto più possibile libera, così da poter ospitare quadri e fotografie, essere dipinta con tinte intense o essere rivestita con originali carte da parati di tendenza.