Luoghi in Tanzania a cui ispirarsi per rendere più esotico l’arredamento della propria casa

Con un passaporto e l'Esta Tanzania validi potete partire per un viaggio alla scoperta delle bellezze africane e tornare a casa con tante idee per ispirarvi nella realizzazione di arredi etnici ed esotici influenzati proprio all'african style!

arredamento etnico

Vi piace l’arredamento in stile etnico e più precisamente siete ispirati da mobili, complementi e decorazioni in stile africano? Ebbene, realizzare una casa dal tocco esotico seguendo il mood africano non è affatto difficile. Basta usare materiali, colori e tessuti tipici per ricreare atmosfere da sogno. Certamente va precisato che se avete la possibilità di fare un visto per la Tanzania e partire immediatamente verso Zanzibar, il Parco Nazionale del Serengeti o la montagna del Kilimangiaro, potrete vedere e toccare con mano lo stile tipico di queste zone per poi ispirarvi al meglio una volta tornati e creare le vostre combinazioni di arredo. Ad ogni modo, viaggiando anche solo con il pensiero possiamo trovare delle soluzioni di interior design davvero azzeccate. Vediamone alcune!

Con l’ESTA in tasca la Tanzania è vicina e ispirarsi è un gioco da ragazzi

Se amate la natura selvaggia africana e volete tuffarvi pienamente nel fascino di questa terra ricca di storia e cultura, allora vale la pena organizzare un bel viaggio in Tanzania per andare alla scoperta di luoghi davvero molto suggestivi. Prima di partire occorre controllare di avere un passaporto valido e un visto per la Tanzania, che si può richiedere in maniera facile e sicura anche online. Dopo aver compilato un breve modulo, il visto elettronico Esta Tanzania arriva in pochissimo tempo tramite e-mail. In seguito dovrete soltanto provvedere a stamparlo e, ovviamente, a portarlo con voi durante il viaggio.

Allora, state pensando a un bel viaggio turistico in Africa? Tenete presente che il visto elettronico Esta Tanzania per finalità turistiche è un tipo di permesso single entry. Cioè questo significa che si tratta di un visto a ingresso unico. In altre parole l’Esta Tanzania può essere utilizzato per recarsi in Tanzania una sola volta.

Ovviamente una volta arrivati potrete tranquillamente viaggiare tutte le volte che desiderate dalla Tanzania a Zanzibar e viceversa. Inoltre va ricordato che il vostro soggiorno in Tanzania e/o Zanzibar può durare al massimo 30 giorni consecutivi. E durante questo periodo potete visitare in lungo e in largo il Paese per trovare spunti e ispirazioni da tradurre in progetti di interior design, una volta tornati a casa.

Luoghi da vedere in Tanzania per trovare la giusta ispirazione per un arredamento etnico unico e personalizzato

Insomma, avete visto, è molto semplice organizzare un viaggio in Tanzania per vedere e toccare con mano i colori e gli stili di questo Paese così ricco di fascino. Ma cosa vedere nel dettaglio? Quali sono i posti da visitare assolutamente una volta entrati? Ci sono alcuni luoghi e parchi da non perdere che saranno le vostre mete immancabili del viaggio in Tanzania.

La Tanzania è famosa per le sue bellezze naturali, tra cui spiccano il Parco Nazionale del Serengeti, un’ampia pianura popolata dagli animali che la attraversano durante le migrazioni. E poi ancora la famosa montagna del Kilimangiaro, la più alta dell’Africa che è meta degli amanti del trekking di tutto il mondo. Ma non è tutto, al largo della costa si trovano le isole tropicali di Zanzibar e Mafia, per chi ama rilassarsi sulle spiagge bianche e godere del mare con le sue acque turchesi e un mondo subacqueo tutto da scoprire, fatto di meravigliose barriere coralline ricche di vita.

Come arredare un soggiorno in stile Africano

L’Africa nell’immaginario collettivo è il regno degli animali per eccellenza, la Tanzania lo è dell’intero continente africano. Questo grazie a posti come il Serengeti National Park, dove si possono fare dei safari entusiasmanti alla scoperta della vita degli animali, ammirarli mentre passano lungo il fiume per abbeverarsi, mentre cacciano o si riposano illuminati dalla luce del tramonto che in questo posto è ogni giorno unico con i suoi colori incredibili. Tutto questo può essere tradotto nella realizzazione di interni in stile safari di grande bellezza.

Se volete un soggiorno in stile etnico africano, allora scegliete delle sedute basse, tipo futon, divani materasso da pavimento, tappeti in lana o cotone e cuscini colorati. Ecco, per quanto riguarda i colori, le tonalità sono vivaci ma anche naturali. Per la seduta potete optare per un colore neutro come tortora, grigio o sabbia, mentre per i cuscini decorativi o i tappeti potete sbizzarrirvi scegliendo tessuti fantasia nelle tonalità giallo senape, arancione, verde, ocra, e terra cotta.

Per quanto riguarda i complementi scegliete mobili in materiale naturale come rattan, bambù, vimini. Le lampade saranno anch’esse dello stesso materiale, con paralumi coloratissimi nelle tonalità rosso, arancione, giallo oppure verde.

Ovviamente, come detto, gli animali sono protagonisti della natura africana, allora potete ”trasferirli” sulle pareti dei muri di casa con una carta da parati animalier, o una carta da parati jungle, oppure ancora con pattern stilizzati realizzati con stencil o altre tecniche decorative tipo murales. Un esempio sono i famosi fenicotteri rosa del Lake Manyara e i leoni che si riposano comodamente adagiati sui rami di piante a largo fusto.

Arredare in stile Zanzibar la camera da letto

Zanzibar è sicuramente fra le mete turistiche più belle al mondo ed è la città principale dell’isola Unguja, ormai conosciuta come Isola di Zanzibar. Per uno stile Zanzibar in camera da letto optate per mobili color ecru e tessili coloratissimi o con pattern tribali tipici. Osate nei colori dei cuscini, tende, tappeti. Oppure scegliete tutte le sfumature del blu marino, turchese, fino ad arrivare al verde. Poi trasportate sui muri il fascino della barriera corallina con carta da parati in 3D per la parete dietro al letto.

I complementi arredo come lampade e lampadari possono essere in legno, paglia intrecciata, canna di bambù. Potete usare anche lanterne o pouf in rattan per rendere l’ambiente più accogliente. Le decorazioni sono fatte di perline colorate come nella migliore tradizione Masai. Se amate oggetti particolari potete scovare delle maschere tribali tipiche decorate con la tecnica batik e appenderle al muro. Immancabili sono le piante da appartamento con foglie grandi e verdissime, e altri tipi di decorazioni dalla fantasia astratta e tribale.

Allora, vi è venuta voglia di partire subito per il continente africano per fare il pieno di ispirazione e tornare a casa con tante, anzi tantissime idee da trasformare in progetti di interior design dedicati all’african style? Il primo passo è mettere in tasca l’Esta Tanzania, il visto che permette di entrare nel Paese, dare uno sguardo al sito della Farnesina Viaggiare Sicuri per essere aggiornati sulla situazione, e poi godersi appieno tutte le esperienze del viaggio in Tanzania, che resteranno sicuramente indelebili nei vostri ricordi e alimenteranno la vostra fantasia per arredare con stile la vostra casa.