Divani su misura: come arredare il soggiorno con stile

Ogni living che si rispetti ha al centro una seduta di pregio: per assicurarsi di avere un soggiorno con stile, il divano andrebbe fatto su misura. Ecco come sceglierlo

da , il

    Divani su misura: come arredare il soggiorno con stile

    Ogni soggiorno che si rispetti ha come protagonista il divano: non un semplice elemento d’arredo, deve essere anche comodo e dare spirito all’arredamento circostante. Essendo uno degli elementi che occupa maggior spazio al centro della zona living, la scelta deve essere ponderata, sia in merito alla misura che al colore.

    Qualità, comfort ed estetica sono le tre parole da tenere a mente per la scelta del nostro divano. Per creare la seduta perfetta però c’è un solo modo: farlo fare su misura. In questo modo potremo scegliere i tessuti e la misura che più si adattano al nostro soggiorno, i dettagli saranno rifiniti e personalizzati. Inoltre, un prodotto di buona fattura durerà negli anni a venire.

    divano living
    Pixabay | leemelina08

    Che forma deve avere il divano perfetto

    Il divano deve adattarsi allo spazio in cui va inserito, quindi se per esempio il nostro living è molto ampio, si potrebbe pensare di metterlo al centro della stanza, soprattutto se sono presenti grandi portefinestre, in modo da non limitare l’ingresso della luce.

    Per locali più ristretti, il divano potrebbe inserirsi in un’area difficilmente utilizzabile, come una nicchia o accostarsi ad una parete tra due porte. Il divano angolare, invece, permette di creare asimmetria in una stanza perfettamente quadrata.

    divano angolare
    Pixabay | Skitterphoto

    Scegliere il design del divano

    Un passe-partout è sempre il modello Chesterfield: un divano imbottiti dal design intramontabile con intreccio capitonné. L’ideale per questo tipo di divano è proprio farlo su misura, in modo da poter calibrare alla perfezione dimensione di bottoni e braccioli, per esaltarne al meglio le caratteristiche.

    Tra i design a disposizione, c’è poi quello con assetto a chaise longue, perfetto per una parete non troppo ampia ma con spazio davanti, perché permetterà di guadagnare un posto a sedere o per distendersi. Si può anche pensare di far creare un’isola su misura che, se accostata ad una seduta, si trasformi in prolunga del divano stesso, e che eventualmente si possa allontanare per diventare un tavolino grazie ad un vassoio.

    divano chesterfield
    Pexels | Davide Locatelli

    Il colore dei tessuti

    Essendo, come già detto, un elemento importante della zona living, il divano dovrebbe essere un perfetto complemento per l’arredo circostante. Se il nostro soggiorno è moderno e minimal, caratterizzato da nuance neutre, magari potremmo osare con un divano molto colorato o dalla forma più particolare. Mentre per un ambiente già ricco di decori, linee pulite e colori sobri sono l’ideale e ci permetteranno di giocare di più con cuscini e coperte.

    Se tra i materiali del nostro arredo c’è molto legno, il divano che andremo a scegliere dovrà tenerne conto, specie in ambienti classici. In questo caso, di fronte ad uno stile d’epoca, la possibilità è tra un divano di lusso in pelle oppure, se si preferisce il tessuto, bisognerebbe prediligere un design più ricco, magari con cornice in legno intagliata su braccioli e spalliera.