Una caffetteria dentro cabine mobili di legno

Lo studio polacco di design Wunderteam ha realizzato da poco una caffetteria situata al piano terra del Muzeum Sztuki a Lodz, i cui interni sono caratterizzati da una barra di legno sfaccettato

da , il

    Lo studio polacco di design Wunderteam ha realizzato da poco una caffetteria situata al piano terra del Muzeum Sztuki a Lodz, i cui interni sono caratterizzati da una barra di legno sfaccettato. Chiamato MS Café, lo spazio si compone di funzioni racchiuse dentro cabine mobili di legno su ruote. L’arredo è fatto di volumi di legno, composti per piani triangolari con lo spazio tra i pannelli in plexiglass retroilluminato. Il progetto include anche la realizzazione di una libreria che è racchiusa in una stanza di vetro.

    Al fine di modernizzare il piano terra dell’edificio e adattarlo alle nuove funzioni, è stato necessario

    tenere in conto la storicità dell’edificio e delle opere contenute nel museo senza mortificare la modernità dell’intervento: così viene usato il legno per costruire elementi mobili, temporanei almeno nell’aspetto.

    La precedente divisione funzionale dei locali all’ingresso del Museo (sala portineria, strette scale, guardaroba) è stata migliorata in nome di un accessibilità facilitata, la caffetteria è nata per dotare la struttura di spazi comuni come luogo di vita sociale, che prima mancavano.

    L’obiettivo del progetto era quello di creare un interior design con una propria personalità e accogliete, incoraggiando la gente a rimanere all’interno del museo anche dopo una mostra (o prima) per discutere le loro opinioni e condividerle.

    Questa politica diventa chiara già alla facciata dell’edificio, in cui una vetrata all’ ingresso è stata costituita senza violare la struttura storica dell’edificio. Ciò ha reso il Museo riconoscibile tra gli altri edifici, allo stesso tempo indica che al suo interno contiene “dell’altro“.