Sedie pieghevoli: da Ikea a Calligaris, tutte le soluzioni per il 2014

Sedie pieghevoli: da Ikea a Calligaris, tutte le soluzioni per il 2014

Ecco la nostra selezione di sedie pieghevoli: da Ikea a Calligaris, tutte le soluzioni per il 2014

da in Sedie Calligaris, Sedie di Design
Ultimo aggiornamento:

    Una selezione di sedie pieghevoli: da Ikea a Calligaris, tutte le soluzioni per il 2014. Leggeri, facili da spostare e aprire, questo tipo di complementi, vengono realizzati in legno o metallo e si possono abbinare perfettamente con i dettagli di cucina o zona living. Ideali per giardini o terrazzi, ma anche per chi deve fare i conti con appartamenti di piccola metratura. Le sedie pieghevoli costituiscono un elemento indispensabile nella categoria di arredi salvaspazio utilissimi per chi, appunto, non ha disposizione spazi enormi. In commercio si trovano modelli talmente slim da occupare 8 cm al massimo una volta richiusi. Dopo il salto ne trovate alcuni.

    Nell’immagina di copertina Skip, sedia pieghevole by Calligaris, seduta con struttura in legno e alluminio pratica e leggera. Un prodotto dal design minimale e dalle linee inconfondibili, ideale per ambienti con un arredamento in stile moderno. Da chiusa occupa pochissimo spazio e può essere comodamente riposta nell’apposito gancio a muro. Bella anche Olivia, sempre di Calligaris, sedia pieghevole in legno massello di faggio, dotata anche di piedini in plastica antiurto e di una comoda maniglia sul sedile, perfetta per accomodare velocemente gli ospiti a tavola.

    Anche nel catalogo 2014 di Ikea si trovano tantissimi modelli di sedie pieghevoli, certamente più economici di quelli sopracitati. Terje, in faggio massiccio, disponibile nei colori marrone e bianco o ancora Frode, in metallo dipinto turchese.

    E poi ci sono le soluzioni proposte da Bonaldo, altra grande azienda di arredamento. Prima fra tutte Più, sedia pieghevole dedicata al senso di ospitalità e alla praticità di utilizzo, interpretati mediante l’originalità della forma. Una seduta con telaio in acciaio verniciato lucido bianco o nero, disponibile anche nella versione opaco nei colori argento, grigio antracite o tortora. Tra le altre, Ori, sedia che pesa poco più di 3 kg e che da chiusa occupa uno spazio di soli 5 cm. Dotata di struttura in estruso di alluminio, seduta e schienale in ABS, è disponibile in numerose varianti di colore.

    Anche chi fosse alla ricerca di prodotti più di design ha l’imbarazzo della scelta. Oggi, infatti, l’innovazione si sposa perfettamente con la funzionalità e la creatività. Gaetano Poratelli e Studio Pizeta hanno creato per Ozzio Design, Oplà seduta con struttura in metallo, sedile e schienale in legno, cuoio o Vitrex. Un oggetto bello da vedere, oltre che comodo. Il designer australiano Adam Goodrum, invece, per Cappellini, ha realizzato una sedia composta da pannelli di alluminio di soli 3 mm tagliati con laser, un complemento che si richiude su se stesso occupando solo 15mm. Trovate l’immagine nella gallery.

    471

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Sedie CalligarisSedie di Design
    PIÙ POPOLARI