Maison & Objet 2010: show Moving ideas per Jamie Hayon

La fiera parigina Maisno & Objet 2010 ha celebrato il designer spagnolo Jamie Hayon con una mostra intitolata Moving ideas in cui tutta la sua produzione più significativa era raccolta in un carosello cistercense colorato e movimentato da piattaforme rotanti

da , il

    Maison & Objet 2010 ha onorato il talento del designer spagnolo Jaime Hayon con una mostra dedicata ai suoi lavori. “Moving ideas” è un vero show all’interno del padiglione 7, un vero e proprio carosello di una selezione dei manufatti sviluppati da Hayon negli ultimi anni. Giocando in continuazione con le immagini e l’ associazione d’idee, dissacra le referenze, sovverte le regole divertendosi a saltare dalla produzione di mobili all’esposizione di pezzi unici nelle gallerie d’arte più alla moda.

    L’istallazione era disposta all’interno di un volume a forma casa con tetto spiovente, all’interno un circo di pedane rotanti metteva in bella mostra oggetti alla vendita, prototipi, edizioni speciali, previews, schizzi e disegni. Una full immersion nel processo creativo che sta dietro i prodotti di design volendo spiegare le differenti fasi progettuali e costruendo scènes d’intérieur, come dicono a Parigi, nel senso teatrale del termine.

    Jaime Hayon gioca con la storia del design, meglio se barocco francese, in un modo creativo, non si risparmia nulla, passa da un progetto ad un altro senza porsi troppe domande. Erano presenti: Mediterranean Digital Baroque, rappresentazione di un cactus in ceramica attorniato da uccelli, vasi e poltrone della collezione Showtime per Bd Barcelona Design, il tavolo realizzato per gli showroom Camper, i barocchi cristalli di Baccarat.

    Dopo gli studi di design industriale all’Instituto Europeo de Design di Madrid, Hayon passa all”Ecole Nationale Supérieure des Arts Décoratifs a Parigi, dove insegnava all’epoca Philippe Starck, raggiunge il centro di ricerche sulla comunicazione di Benetton e poco dopo è nominato direttore della sezione Design.