Gufram, dal Cactus al Pratone i complementi d’arredo più belli per la tua casa

L'azienda Gufram in questi anni ha realizzato davvero moltissimi complementi di arredo, oggetti di design molto particolari

da , il

    Dal Cactus al Pratone, Gufram in questi anni ha realizzato tantissimi complementi d’arredo splendidi e molto particolari, perfetti per chi vuole rendere la propria casa davvero differente da tutte le altre. Le sue proposte sono molto pop, accessori e mobili dal design moderno e anche piuttosto spiritoso. Chi se lo potrebbe mai immaginare che il famoso Pratone di Gufram altro non è se non una comoda e morbida seduta? In effetti, è proprio in questo che è specializzata l’azienda con sede oggi a Barolo, nella produzione di sedie e poltrone e, ovviamente, in diversi complementi d’arredo di design. Siete pronti per scoprire con noi tutte le colorate proposte d’arredamento Gufram?

    Uno dei tanti pezzi iconici di Gufram è il Cactus. Si tratta di un appendiabiti di design, che fa parte della collezione Multipli e che è entrato a far parte delle linee dei musei e delle istituzioni culturali più importanti di tutto il mondo. A realizzarlo per la prima volta sono stati i designer Guido Drocco e Franco Mello nel 1972. Di questa versione esiste anche una riedizione, frutto dello studio degli stessi progettisti i quali hanno presentato God, il Cactus con le uova.

    Un altro dei pezzi storici dell’azienda è sicuramente il divano Bocca, realizzato nel 1970 da Studio 65. Di questa versione esiste anche quella rosa, chiamata per l’appunto Pink Lady, e nera, la Dark Lady con tanto di piercing, nate del 2008. A proposito di sedute, nel 2013 Fabio Novembre ha disegnato la Jolly Roger per Gufram, una poltrona con schienale a forma di teschio. Karim Rashid, invece, nel 2014 ha progettato la Bounce, una sedia impilabile, colorata e morbida, che ricorda una caramella.

    Siete in cerca di qualcosa di davvero originale? Anche Toiletpaper, il duo composto da Maurizio Cattelan e Pierpaolo Ferrari, ha collaborato recentemente con Gufram e per l’azienda ha realizzato The End, un pouf a forma di lapide, e Soap, la famosa saponetta che però in questo caso ha allo stesso modo la funzione di seduta morbida. Da non dimenticare i tavoli, tra cui Massolo del 1974 di Piero Gilardi, che ricorda una grande roccia, e Bellaforza di Denis Santachiara, che ricorda un capolavoro futuristico. Infine, vi segnaliamo l’armadio Globe, tra le novità del marchio, nato da un’idea di Studio Job; si tratta di un armadio giallo tondeggiante con globo posto al centro. Nella gallery potete vedere tutte le foto dei complementi di arredo del catalogo Gufram.