L’INTERIOR DESIGN DEL 2022 TRA LUSSO E SOSTENIBILITA’

Materiali di lusso e scelte ecosostenibili sembrerebbero essere le tendenze che caratterizzeranno le ristrutturazioni del 2022

da , il

    L’INTERIOR DESIGN DEL 2022 TRA LUSSO E SOSTENIBILITA’

    Come saranno le nostre case nel 2022? Quali saranno le tendenze che sceglieremo dopo due anni trascorsi praticamente più all’interno che all’esterno causa covid? La risposta arriva alla luce del Global Trend Report di TaskRabbit che, dopo aver analizzato quali sono state le scelte dei proprietari di casa nel rinnovarla durante il 2021, avanza delle ipotesi su cosa accadrà l’anno prossimo. Materiali ricercati, scelte che puntano alla sostenibilità, arredi e decorazioni a supporto del relax e del benessere, orti domestici per coltivare erbe aromatiche e ortaggi e spazio multifunzionali sono le caratteristiche più richieste per le abitazioni del domani.

    MATERIALI DI LUSSO

    I materiali di lusso occuperanno, molto probabilmente, un ruolo di primaria importanza per chi si accingerà a ristrutturare casa nel 2022. Già oggi si registra, infatti, un incremento del 21% delle prenotazioni per oro, pietre naturali, granito, quarzo e marmo, a dimostrazione del fatto che la gente non si accontenta più di una semplice ristrutturazione, ma intende trasformare la propria abitazione in una vera e propria dimora esclusiva.

    Gli spazi saranno progettati nell’ottica di mettere in risalto l’estetica, dando anche meno spazio alla comodità, se necessario, come dimostra il fatto che siano in molti a preferire materie prime di pregio anche se poco pratiche.

    SPAZIO ALL’ECOFRIENDLY

    Se da un lato, però, si tende verso il lusso a qualsiasi costo, dall’altro sono le scelte eco-friedly ad avere la meglio. Sì perché c’è chi preferisce l’oro e chi adora arredare la propria casa con mobili antichi, magari riparati, riciclati o shabby chic, scegliendo spesso addirittura il fai da te per effettuare queste modifiche sugli arredi.

    Come nel settore dell’abbigliamento, nell’ambito del quale l’upcycling sta prendendo sempre più vigore, anche nell’interior design ci si sta mettendo in passo. Questo emerge dalle ricerche sul tema effettuate proprio su TaskRabbit negli ultimi 12 mesi: pare siano addirittura raddoppiate.

    Ne deriva che l’abitazione diventerà sempre più sostenibile, complici anche gli incentivi mirati al raggiungimento di migliori prestazioni energetiche.

    RELAX, ORTI DOMESTICI E SPAZI MULTIFUNZIONALI

    Altre richieste che sembrerebbero dover occupare la scena nel 2022 riguardano i dispositivi dedicati al benessere, come vasche idromassaggio, caminetti o, più semplicemente, le decorazioni che hanno proprietà benefiche e rilassanti, come candele profumate.

    Saranno in molti a optare per l’orto in casa, sia esso protetta in giardino, in terrazzo o in una stanza chiusa, con il supporto di vasi tecnologici appositamente creati per lo scopo. Saranno le erbe aromatiche e i piccoli ortaggi ad essere preferiti da chi continua ad essere affascinato dal tema del giardino, trend notevolmente in crescita nell’ultimo periodo.

    Dopo tutto questo smart working, inoltre, non sorprende scoprire che un’ulteriore tendenza per l’anno prossimo sarà la presenza di spazi multitasking, da individuare in open space privi di divisioni fisiche ma comunque da frazionare opportunamente in maniera tematica, così da ricavare delle stanze simboliche all’interno dell’ambiente unico di partenza.