Fuorisalone 2018: cosa vedere (e fare) in 48 ore a Milano

Destreggiarsi nella settimana della Milano Design Week non è affatto semplice, soprattutto se il tempo è limitato. Per questo è bene avere una mini guida con gli appuntamenti imperdibili per chi ha solo 48 ore a disposizione (il minimo sindacale per il Fuorisalone).

da , il

    fuorisalone 2018 in48 0re
    Foto di Tinxi/Shutterstock.com | Immagine del Fuorisalone 2017

    Il Fuorisalone 2018 metterà a dura prova chi vorrà visitare tutte le installazioni e gli appuntamenti in sole 48 ore. Proprio per questo è necessario avere una piccola guida per destreggiarsi senza problemi nei giorni che vanno dal 17 al 22 aprile. Tanti appuntamenti sparsi per i vari distretti della città da non perdere per nessuna ragione al mondo

    Una visita a “House in Motion” di Interni

    alla scoperta dellinfinito installazione di lorenzo damiani

    Tra le numerosi installazioni di “House in Motion” di Interni da non perdere “Alla scoperta dell’infinito” progettata da Lorenzo Damiani e realizzata da Ikea Italia Retail. L’architettura, che si trova presso il Cortile d’Onore, prende vita da una precisa riflessione: “Infiniti punti di vista generano infinite possibilità: il divenire della casa Ikea è fluido e poliedrico” . Una piccola abitazione, idealmente trasportabile grazie ad una maniglia sul tetto, dove le superfici sono rivestite con gli elementi modulari creati da Ikea. Un’installazione da toccare, guardare e calpestare. In più, la torcia a manovella Ljusa accompagnerà ogni visitatore.

    Visita al padiglione Be Brasil

    Be brasilian fuorisalone 2018

    Tra le novità del Fuorisalone 2018 anche l’Innovation Desgin District e il padiglione Be Brasil. Qui, oltre 65 designer, esporrano le loro creazioni sotto il grande cappello “Dal Modernismo ad oggi”. Tantissimi saranno i punti di vista che si potranno ritrovare in questo padiglione, tra questi anche quello delle donne e della sostenibilità. Da non perdere la parte di mostra realizzata con la stampante 3D o la sezione dedicata alle grande icone come Lina Bo Bardi e Oscar Niemeyer.

    Location: Padiglione Be Brasil, via Maroncelli 13.

    INHABITS – Milano Design City

    fuorisalone 2018 inhabits

    INHABITS – Milano Design City conquista lo spazio tra Piazza Castello e Parco Sempione con un vero e proprio villaggio dedicato al mondo del design. Intorno al Castello Sforzesco s potrà vedere da vicino come cambierà il nostro modo di vivere la città e la casa nel futuro. Qui sarà possibile vedere le migliori installazioni presenti al Fuorisalone 2018, vere e proprie living units da vivere realizzate da studi e aziende italiane ed internazionali.

    INHABITS ha pensato anche alla parte più divertente della Milano Design Week, infatti, in Piazza del Cannone si ballerà tutta la notte grazie a un’area pensata ad hoc. Qui, inoltre, potrete gustare anche i cannoli espressi di AMMU che sarà presente in piazza Castello: il momento perfetto per un break tra i mille appuntamenti.

    Una cena da 28 posti

    fuorisalone 28 posti

    Per concludere nel modo giusto una giornata fatta di km macinati tra installazioni, presentazioni e nuove collezioni dedicati alla casa una cena da 28posti, in via Corsico, in zona Navigli è quel che ci vuole. Qui, tra i ristoranti da non perdere durante il Fuorisalone 2018, troverete un menù pensato ad hoc proprio per la Milano Design Week: Make a Dish. Un’esperienza multisensoriale nata dalla collaborazione tra lo chef Marco Ambrosino e il designer Odo Fioravanti.

    Il nuovo volto del Garage Traversi

    Oh oh Milano I love you too

    Il Garage Traversi torna a vivere dopo anni d’abbandono e, per celebrarne la nuova vita, lo Studio Job ha deciso di celebrare l’amore per la città di Milano con “Oh oh, Milano.. I love you too…”. L’installazione decorerà la facciata dell’edificio in occasione della Milano Design Week 2018 all’interno del Montenapoleone Design District.

    Il Garage Traversi è in via Bagutta 2.

    Due passi per il Rainbow District Milano

    rainbow design district

    Tra i design district del Fuorisalone, per il 2018, troviamo il Rainbow District Milano, nel quartiere di Porta Venezia. Qui prenderanno vita una serie di iniziative riassunte nel titolo “Inclusion&Inspiration”: un ritorno alle origini della creatività, tra arte, moda e design. Tra le opere e le installazioni il Casello Daziario Ovest, trasformato ad arte nello Studio 54, ospiterà “Elio Fiorucci, creatività e genio” un vero e proprio omaggio allo stilista e creativo.

    Una lezione di yoga in zona Garibaldi

    fuorislaone 2018 skechers

    La Milano Design Week può essere molto stressante, per questo è bene ritagliarsi qualche momento per ritrovare un po’ di forza e ristabilire gli equilibri.

    Da martedì 17 a domenica 22 aprile, presso lo Skechers Temporary Store, sarà possibile rilassarsi e cimentarsi con lezioni gratuite di yoga. Qui, chiunque potrà testare diversi tipi yoga: dal Vinyasa Flow all’Hatha Yoga, passando per il Prana Vashya o il Dharma Yoga.

    Presso lo spazio Garibaldi 77 sarà possibile anche acquistare i nuovi modelli YOU by Skechers.

    Il mondo incantato da NonostanteMarras

    fuorisalone 2018 nonostante marras
    Fonte: Instagram, fuorisalone.it

    Lo spazio NonostanteMarras è uno degli appuntamenti, che uniscono moda e design, da non perdere durante il Fuorisalone. Quest’anno, lo stilista sardo, ha deciso di collaborare con 5 brand italiani per una serie di produzioni esclusive per lo stilista.

    L’appuntamento è in via Cola di Rienzo 8.