Comprare casa diventa facile col FG dello Stato, tanti soldi subito

Comprare casa diventa ancora più facile con il Fondo Garanzia dello Stato. I requisiti necessari per poter inoltrare la domanda. I dettagli.

Acquistare un immobile è un passo molto importante e richiede tanta ponderazione. Può rivelarsi complesso e la complessità è causata da innumerevoli fattori che riguardano, ad esempio, il mutuo. Il processo stesso richiede una duratura valutazione.

Come si accennava precedentemente, acquistare una casa comporta una serie di decisioni molto importanti da prendere. Il primo aspetto da considerarsi è ovviamente quello economico oltre che burocratico.

Fondo Garanzia, agevolazioni tra cittadino banca

 

Acquistare casa, come ottenere il fondo dallo stato
Comprare casa (designmag.it)

Per poter accedere al mutuo sull’acquisto prima casa grazie al Fondo di Garanzia dello Stato, è indispensabile essere in possesso di determinati requisiti e seguire alla lettera le procedure necessarie. Il particolare fondo copre il 50% della quota capitale del mutuo fino ad un massimo di 250.000 €. Potrà essere usufruito da alcune categorie considerate prioritarie:

  • Giovani coppie sposate;
  • Famiglie mono genitoriali con figli minori;
  • Giovani sotto i 36 anni.

Inoltre, grazie all’aggiornamento della Legge di Bilancio del 2024, a queste categorie ne sono state aggiunte delle altre: famiglie con tre o più figli e in alcuni casi ben precisi la garanzia potrà essere coperta fino al 90% dell’importo totale del mutuo. Tutti coloro i quali decidono di servirsi del fondo di garanzia dello Stato dovranno presentare una domanda in modalità telematica disponibile su MEF o Consap. Per tutte le categorie prioritarie sarà possibile presentare la propria domanda entro il 31 dicembre 2024.

Si richiede, inoltre, al richiedente di allegare un documento di identità, una garanzia superiore e una dichiarazione ISEE (nel caso di garanzia dell’80% e che quest’ultimo non superi i 40.000 € annui). Il passaggio successivo spetterà alla banca che, dopo aver verificato la documentazione, si impegnerà ad inviare la richiesta al gestore del fondo che risponderà entro 20 giorni. La banca dovrà anche occuparsi di confermare l’avvenuta concessione del mutuo entro i tre mesi dall’ammissione alla Garanzia del Fondo dello Stato.

Sempre per quanto riguarda i finanziatori, questi ultimi non potranno richiedere altre garanzie aggiuntive oltre all’ipoteca sulla casa e qualora dovessero subentrare delle difficoltà di pagamento da parte del mutuatario, sono previste delle misure che vedono la sospensione del pagamento delle rate. In ultimo, in caso di inadempimento, interverrà il Fondo stesso che coprirà l’importo garantito recuperando la somma dal mutuatario.

Quali sono gli immobili che rientrano in questo fondo di garanzia? Come si accennava precedentemente, si tratta della prima casa che viene intesa come abitazione principale in cui si andrà a risiedere insieme al primo nucleo familiare. Non dovrà avere le caratteristiche di lusso. Si rammenda, in ultimo, che per l’accesso alla Garanzia Fondo non bisogna essere proprietari di altri immobili ad uso abitativo.

Impostazioni privacy