Come fotografare ed esaltare la bellezza di un appartamento da vendere o affittare: 5 consigli utili

Le foto di una casa o un appartamento devono raccontare la sua anima, catturando l'occhio del potenziale acquirente: ecco come fare

da , il

    Come fotografare ed esaltare la bellezza di un appartamento da vendere o affittare: 5 consigli utili

    Quando si deve vendere o affittare un appartamento o una casa è fondamentale fotografarli in modo che siano esaltati tutti i loro punti forti e minimizzati quelli deboli, così da attirare l’occhio del potenziale acquirente.

    Fotografie accattivanti che però rispecchiano la realtà aumentano le possibilità di concludere l’affare: condividere scatti molto belli ma distanti da come è effettivamente la casa, potrebbe significare una piacevole sorpresa per la persona interessata, portando a un nulla di fatto.

    Prima di immortalare le stanze, che devono essere tutte incluse nell’annuncio che andremo a pubblicare, è bene ricordare di preparare la casa, ovvero pulirla e riordinarla. Questo perché inevitabilmente scorrendo sui siti dedicati affitti e vendite, risalteranno maggiormente gli ambienti più curati, poiché mostrano il potenziale quella appartamento in tutta la sua bellezza.

    Ora che tutto è al suo posto, è il momento di scattare: ecco alcuni consigli pratici su come preparare il “set” e fare delle foto quasi da professionisti, che vi faranno raggiungere sicuramente il vostro obiettivo.

    Less is more

    come fotografare una casa da affittare less is more
    Foto Pexels | Dmitry Zvolskiy

    Non basta che la casa sia pulita e ordinata: deve essere anche possibilmente spoglia, ma non vuota. Questo significa che bisogna di spersonalizzarla, ovvero eliminare tutti quegli elementi caratteristici della persona che l’ha vissuta precedentemente. L’ideale è scattare quando la casa è stata parzialmente svuotata e rimangono gli oggetti principali e qualche dettaglio. Meglio evitare di farlo quando le stanze sono completamente vuote: non solo non viene resa l’effettiva ampiezza dell’appartamento, ma le foto risulteranno respingenti. Avere dei punti di riferimento come i mobili è molto utile all’acquirente.

    Tenete a mente che le fotografie devono essere una pubblicità dell’appartamento, perciò venire incontro a più gusti possibili: servono perciò pochi elementi ma ordinati. Via libera qualche dettaglio studiato, in particolare le piante, che sono sempre molto apprezzate.

    Abbondare con la luce

    come fotografare una casa da affittare luce
    Foto Unsplash | Hutomo Abrianto

    Più luce c’è e meglio è: nessuno vorrebbe trasferirsi in un ambiente cupo o scuro, perciò è molto importante soprattutto se dobbiamo vendere o affittare un appartamento piccolo, che sia illuminato il più possibile.

    Tutte le fonti di luce naturali devono essere al massimo: tirate su persiane e tapparelle, e soprattutto scattate la mattina entro mezzogiorno. La luce artificiale tende ad alterare i colori della stanza, ma se ben studiata può venirci incontro mostrando le potenzialità di illuminazione di un appartamento anche piccolo; mixare naturale e artificiale è la soluzione migliore. Mai utilizzare il flash.

    Un consiglio è quello di sistemare digitalmente sempre le fotografie prima di pubblicarle, aggiustando la luce e bilanciando il bianco in modo da restituire un’immagine il più fedele possibile.

    Fotografa tutto l’ambiente

    come fotografare una casa da affittare come posizionare la fotocamera
    Foto Pexels | Max Vakhtbovych

    Quando si scattano le foto, bisogna mettersi all’angolo (strategico) di una di una stanza così da includere tutto lo spazio, restituendo un’immagine il più completa possibile. La fotocamera è da posizionare in orizzontale e mai in verticale, così da trasmettere ampiezza e respiro; usare un treppiede è consigliato.

    Nel caso in cui una stanza sia particolarmente piccola, come per esempio il bagno, e la luce non ci è favorevole, ci si può concentrare su alcuni particolari dettagli, ovviamente i più belli, cercando però comunque di rispettare le reali dimensioni e caratteristiche della stanza. Infatti, bisogna stare attenti: chi vede la foto potrebbe pensare che sia stata omessa tutta la stanza sia perché non sia particolarmente bella sia perché si vogliano mascherare eventuali difetti o parti particolarmente brutte. Bisogna trovare il giusto equilibrio.

    Includi balconi e finestre

    come fotografare una casa da affittare vista finestra
    Foto Pexels | George Bek

    Se abbiamo un affaccio particolarmente interessante questo non va dimenticato, perciò includiamo balconi, finestre e tutto ciò che mostrano se questo è degno di interesse. In città si possono immortalare le case d’epoca della via, oppure le bellezze naturali che si riescono a scorgere, un particolare che acquisisce ancora più peso se si tratta di case di villeggiatura. In questo caso la vista è importantissima e dà ancora più valore alla casa poiché è molto ricercato da parte degli acquirenti un ambiente piacevole in un contesto di vacanza. Se dalla vostra casa si vedono il mare o le montagne, ricordatevi di non nasconderli!

    Anche l’ingresso vuole la sua parte

    come fotografare una casa da affittare ingresso
    Foto Pexels | Meruyert Gonullu

    Per completare al meglio il vostro annuncio, è importante fotografare anche l’esterno della casa. Ancora meglio sarebbe includere nella sezione di fotografie l’ingresso, l’androne, il pianerottolo ed eventuali altri spazi come il garage o la cantina. In questo modo sarà il più veritiero possibile: l’acquirente si troverà davanti un venditore/affittuario serio e sceglierà in maniera ancora più cosciente proprio il vostro appartamento.

    Se poi è collocato poi in uno contesto d’epoca, fotografare l’edificio in tutta la sua completezza potrebbe magari sopperire un appartamento piccolo e non particolarmente luminoso: nulla va lasciato al caso.