Come fare lo scarico della condensa del condizionatore

Alcuni suggerimenti utili su come fare lo scarico della condensa del condizionatore per avere un impianto efficiente.

In una casa climatizzata è importante sapere come fare lo scarico della condensa del condizionatore per avere un impianto perfettamente efficiente.

Con l’utilizzo del condizionatore in casa si forma la condensa di acqua che è normale durante il raffreddamento ad aria. Più l’ambiente è umido e maggiore sarà la quantità di condensa prodotta dall’elettrodomestico. Dove va a finire questo flusso di acqua? Occorre provvedere alla realizzazione di uno scarico.

Non necessita di scarico il condizionatore che è collegato direttamente al sistema fognario, per cui il liquido che si produce viene incanalato direttamente nei tubi di scarico della fogna. Se però il climatizzatore non è allacciato alla fogna occorre rimediare. Ecco come si può realizzare uno scarico per far defluire la condensa del condizionatore.

Come incanalare la condensa del condizionatore attraverso uno scarico

Nel caso di un condizionatore portatile la condensa può essere raccolta in un contenitore o un serbatoio per poter essere poi riciclata, ad esempio per innaffiare le piante o per usi domestici, come la pulizia del pavimento, ecc.

Unità esterna con scarico condensa del condizionatore
Scarico condensa condizionatore, ecco come incanalare il flusso di acqua -designmag.it

Se invece il sistema di aria condizionata prevede uno split fisso e un corpo motore esterno bisogna provvedere a incanalare il flusso di condensa che si genera con il normale utilizzo dell’apparecchio. Scegliere il condizionatore adatto alle proprie esigenze è fondamentale per fare un acquisto di cui restare soddisfatti nel tempo.

In caso di ristrutturazione i tecnici che installano il condizionatore a parete provvederanno a creare un tubo di scarico per incanalare l’acqua nel sistema fognario.

In alternativa bisogna drenare l’acqua attraverso uno scarico apposito. Ma come fare lo scarico della condensa in modo che funzioni alla perfezione evitando blocchi o trabocchi? Per quanto riguarda il materiale potete scegliere una canalina in PVC o metallo, che sia però ben posizionato, con una pendenza tale da non creare problemi al flusso.

Il tubo dovrà andare a finire in un serbatoio che possa contenere l’acqua, andrà ovviamente svuotato con una certa frequenza per evitare che si riempia del tutto causando il trabocco del liquido. Ci sono contenitori per condensa da impianto di condizionatore che sono dotati di sensori di livello dell’acqua che segnalano quando il contenitore è pieno e deve essere svuotato.

Per fare lo scarico prima di tutto localizzate dove si trova. Solitamente è su un lato in basso dell’unità esterna del condizionatore. Applicate un tubo di plastica o metallo che funge da scarico per evitare che la condensa goccioli a terra.

Se il livello di scarico è troppo basso e l’acqua non si drena correttamente bisogna installare un tubo di sfiato. Bisogna effettuare spesso una pulizia del condizionatore e quindi anche dello scarico della condensa, per mantenere l’impianto in condizioni ottimali. In caso di problemi si può sempre contattare un tecnico per fare una manutenzione adeguata del climatizzatore.

Impostazioni privacy