Come decorare una vecchia credenza, idee e consigli per darle nuova vita

Tutto quello che c'è da sapere per restaurare e donare nuova vita a una vecchia credenza: dallo stile, alle tecniche di lavorazione fino alla scelta del colore ideale

da , il

    Dopo aver visto come scegliere la credenza ideale, date un’occhiata a questi utili consigli su come decorare una vecchia credenza. Se amate il fai da te e vi piace restaurare vecchi mobili, seguendo qualche consiglio potrete trasformarli in pezzi d’arredo originali e di tendenza. Con un pizzico di buona volontà i mobili inutilizzati acquisiranno stile ed eleganza. Scartavetrando la superficie e dipingendola nelle tonalità di vostro gusto la credenza sembrerà come nuova. Seguite le nostre idee e consigli per dare nuova vita a una credenza.

    Credenza in stile shabby

    Se avete una vecchia credenza di gusto antiquato datele nuova vita personalizzandola a vostro piacimento. Con un pizzico di volontà trasformerete questo mobile in modo originale e unico. Adorate lo stile shabby? Basterà scartavetrare la superficie del mobile e verniciarlo di bianco o avorio ricorrendo possibilmente ai colori ad acqua.

    credenza shabby chic
    Foto Shutterstock | Anna Chavdar

    Per ottenere l’effetto decapato, rifinite angoli e cassetti con la carta vetrata: l’effetto è assicurato. Se preferite un lavoro più accurato vi consigliamo di dipingere la credenza con il colore acrilico preferito, passare un panetto di paraffina sugli angoli e dipingere il tutto con colore acrilico bianco o avorio, quindi aspettare che il mobile si asciughi e passare la carta vetro sottile sui punti trattati con la paraffina. Decorare il legno con queste tecniche fai da te è un’ottima idea per dare nuova vita alle vecchie credenze. Se il fai da te non fa per voi, ecco le migliori credenze in stile shabby chic da comprare online.

    Credenza restaurata con il decoupage

    Il decoupage si presta perfettamente al restauro di vecchi mobili consentendo di conferire un tocco di originalità anche a quelli più banali. Procuratevi della carta da decoupage o in alternativa della carta regalo nella fantasia preferita, carteggiate il mobile con carta smerigliata fine.

    credenza decoupage
    Foto Shutterstock | Helen yahoo

    Incollate i ritagli delle immagini preferite sul mobile con la colla vinavil diluita in un po’ d’acqua, facendoli aderire perfettamente alla superficie. Dopo aver applicato tutti i ritagli passate una mano di colla su tutta la superficie aiutandovi con un pennello piatto. Lasciate asciugare il lavoro e terminate con una mano di vernice di finitura. Arredare la casa con il decoupage è un’ottima idea per personalizzare i mobili in modo originale e creativo.

    Credenza rivestita con carta adesiva

    Con la carta adesiva è possibile restaurare una vecchia credenza dandole l’aspetto preferito. Come di consueto dovrete pulire il mobile e carteggiarlo con carta vetrata fine. A questo punto dovrete tagliare la carta adesiva adattandola alle misure del mobile, lasciando sempre un margine di mezzo centimetro.

    credenza con carta adesiva
    Foto Decochic

    Staccate il foglio protettivo di plastica dalla carta adesiva e applicatela sulla credenza, facendola aderire man mano. Potrebbero formarsi delle bolle che andranno eliminate strofinando la carta con un panno.

    Come dipingere una vecchia credenza

    Scartavetrare, dipingere e levigare, è questo il mantra da abbracciare per restaurare una vecchia credenza e donarle nuova vita. Per non commettere errori nel restauro della vostra vecchia credenza, ecco una piccola guida da seguire. Tutto quello che vi occorre sono: carta vetrata a grana media e finissima, pennelli, vernice all’acqua per legno e cera ambra per legno.

    Il primo passaggio fondamentale è scartavetrare la vecchia credenza con carta vetrata a grana media, così da rendere la superficie liscia ed eliminare i residui della pittura precedente. Con un panno morbido e asciutto, rimuovete con cura la polvere dalla superficie.

    Una volta levigata e pulita la vostra vecchia credenza, non vi resta che scegliere una vernice all’acqua per legno e dipingere, dipingere, dipingere. Lasciate asciugare circa 24 ore e poi passate una seconda mano di vernice, indispensabile per un effetto uniforme e una buona tenuta.

    come dipingere vecchia credenza
    Foto Shutterstock | Miriam Doerr Martin Frommherz

    Dal verde smeraldo all’azzurro vintage, sino al viola, non abbiate paura a osare con i colori e la vostra credenza si trasformerà in un pezzo unico e originale.

    credenza viola
    Foto Shutterstock | Photographee.eu

    Dopo aver lasciato asciugare la seconda mano, potete procedere a un’ulteriore levigatura. Questa volta adoperate una carta vetrata a grana finissima, così da ravvivare il colore e ottenere una finitura perfetta.

    credenza verde smeraldo
    Foto Shutterstock | Photographee.eu

    Concludete il vostro lavoro di restauro, spalmando con un panno asciutto qualche noce di cera ambra, utile non solo per proteggere il legno, ma anche per donare una sensazione vellutata alla superficie.

    credenza azzurra
    Foto Shutterstock | Khaled ElAdawy