Recinzioni in legno e ferro: i nostri consigli per abbellirle

Le recinzioni devono essere funzionali, ma anche esteticamente gradevoli. Ecco quindi alcuni consigli per abbellirla, dai prodotti da utilizzare per rimuovere la ruggine ai consigli per restaurarla

come abbellire una vecchia recinzione

Foto Shutterstock | Max_555

In quasi tutti gli spazi esterni è presente una recinzione. Realizzata in ferro o in legno, spesso si tende a non prendersene troppa cura o, in alcuni casi, si da precedenza all’aspetto funzionale della recinzione più che quello estetico.
Con l’arrivo della bella stagione, quindi, oltre ad abbellire il giardino con nuovi elementi d’arredo, si pensa anche a rinnovare una vecchia recinzione, per renderla esteticamente più gradevole.
Ecco quindi una serie di consigli per abbellire e sistemare la vostra recinzione in ferro o in legno.

Recinzione in legno

Le recinzioni in legno sono tra le più comuni per il giardino. Questa tipologia di struttura ha bisogno di diverse cure regolari. Infatti, in molti casi può capire che alcune assi si rompano. Di conseguenza, il primo consiglio per sistemare la vostra recinzione è quello di sistemare le assi di legno rotte, integrandole con assi nuove. In secondo luogo, una vostra che la recinzione sarà strutturalmente sistemata, potrete abbellirla ridipingendola. Potrete scegliere i colori che più vi piacciono, o seguire le ultime tendenze. Ad esempio, i colori Pantone del 2021, il giallo e il grigio, sono di gran moda.
Un altro aspetto da non sottovalutare nel sistemare la vostra recinzione è quello di abbellirla con piante e fiori. Scegliete quelle che preferite, le più colorate o anche le più facili di cui prendervi cura.

recinzione legno piante

Foto Shutterstock | Max_555

Recinzione in ferro

Anche le recinzioni in ferro sono molto utilizzate nei giardini di tutto il mondo. Anche queste, come quelle in legno, necessitano di costanti attenzioni. Infatti, il ferro tende ad arrugginirsi. Proprio per questo il primo step per sistemare la vostra recinzione riguarderà la rimozione della ruggine, attraverso prodotti specifici, come il togliruggine proposto da Arexons. Questo prodotto è in grado di “mangiare” la ruggine e, inoltre, protegge tutte le superfici ferrose. Tra l’altro, è un prodotto a bassissima tossicità, non contiene solventi ed è facile da utilizzare grazie al comodo beccuccio dosatore. Infine, il togliruggine di Arexons è sovraverniciale, resistente agli agenti atmosferici e impermeabile all’umidità.

recinzione ferro pittura

Foto Shutterstock | Paparacy

Una volta tolta la ruggine dalla vostra recinzione, potrete pensare ad abbellirla. Anche qui, vi consigliamo di ridipingere la struttura, con i colori che più preferite, e completare il tutto con piante e fiori. Una volta concluse tutte queste operazioni, avrete una recinzione che sembrerà nuova di zecca.

recinzione ferro fiori piante

Foto Shutterstock | Rachel Blaser

Parole di Benedetta Minoliti

Benedetta Minoliti, nata a Milano il 24 marzo 1993. Sono laureata in Lettere moderne all’Università degli Studi di Milano e diplomata presso la Scuola di Giornalismo dell’Università Cattolica di Milano. Non esco mai di casa senza le cuffie, ascolterei la musica anche mentre dormo e adoro scattare polaroid. Collaboro con AlaNews nella produzione di contenuti per il network Deva Connection.