Vuoi vendere la tua casa? Tieni in considerazione i coefficienti di merito: cosa sono e come influenzano il valore dell’immobile

I coefficienti di merito incidono sul prezzo dell’abitazione. Assumono un ruolo rilevante quando si intende vendere la propria casa.

Per conoscere il valore sul mercato della propria casa occorre tener conto di diverse caratteristiche e parametri. Se si ha intenzione di vendere una casa è bene informarsi su tutti i passaggi obbligatori da seguire in modo tale da affrontare l’iter con maggiore tranquillità. La decisione di vendere l’abitazione deve essere ponderata con attenzione soprattutto considerando il contesto attuale. Con i soldi recuperati si riuscirà a comprare un altro appartamento? Bisognerà chiedere un nuovo mutuo?

Una volta convinti del passo si dovrà scegliere tra vendere da privato occupandosi di tutto in autonomia oppure se affidarsi ad un’agenzia immobiliare. Solo se potete assumervi l’impegno a tempo pieno e avete le competenze necessarie consigliamo di agire da soli. Altrimenti sarà meglio lasciare la vendita nelle mani di professionisti. Uno degli aspetti più importanti da affrontare riguarda la valutazione della casa. Quanti soldi potrà fruttare?

Come vendere la propria casa e stabilire il prezzo con i coefficienti di merito

Per vendere una casa occorre stabilirne il prezzo tenendo conto di diversi parametri. I coefficienti di merito permettono proprio di compiere una valutazione ampia che include più variabili. Sono, infatti, parametri correttivi che modificano in aumento o in diminuzione il prezzo al metro quadro secondo specifici criteri di valutazione.

Coefficienti di merito come si calcolano per vendere casa
I parametri di valutazione della casa Desingmag.it

Nello specifico, dopo aver individuato il prezzo al metro quadro di vendita nella zona in cui è situata la casa, lo si dovrà moltiplicare per un coefficiente volto a capitalizzare le caratteristiche negative e positive della casa stessa. I parametri sono sette

  • Lo stato locativo, se l’abitazione è abitabile da subito il prezzo potrà essere più alto;
  • Il piano. Più si sale più la casa vale ma solo se nel condominio c’è l’ascensore. L’apprezzamento è dal 5 al 20% per un attico mentre senza ascensore si arriva fino a un -30%. La svalutazione è del 25% per gli appartamenti seminterrati;
  • Lo stato di conservazione, più valore se non ha bisogno di ristrutturazione;
  • La luminosità della casa preferendo l’esposizione a Est o a Sud. L’apprezzamento è del 5/10% più la casa è luminosa;
  • Il panorama, la bella vista si paga un 10% in più;
  • Anzianità, solo se la casa non è mai stata ristrutturata e presenta problematiche legate all’anno di costruzione troppo indietro nel tempo. La svalutazione può arrivare al 15%.
  • Riscaldamento, se autonomo vale un 5% in più, se centralizzato con valvole termostatiche un 2% in più. Senza riscaldamento ci sarà una svalutazione del 5%.
Impostazioni privacy