Valencia accoglie il 2022 come Capitale Mondiale del Design

Il 2022 sarà un anno importante per Valencia, che da gennaio sarà la Capitale Mondiale del Design. Per l'evento sono previste tante iniziative finalizzate a fare del design lo strumento per migliorare il benessere di tutti.

valencia capitale design

Foto Shutterstock | Tatiana Popova

Foto Shutterstock | Tatiana Popova
Valencia si prepara al 2022 non solo come il nuovo anno da accogliere, ma anche come un trampolino di lancio per la sua architettura. Per l’anno prossimo, infatti, la città spagnola sarà la Capitale Mondiale del Design.
Già una delle più affollate mete turistiche del Mediterraneo per le tracce dell’antichità che, nel suo territorio, si fondono con le imponenti e moderne architetture firmate, tra gli altri, dall’architetto Santiago Calatrava, uno dei più famosi di sempre, Valencia è da sempre un cuore pulsante di originalità e creatività. Da gennaio, con un programma fitto di impegni, si farà portavoce della cultura del design nel mondo, grazie all’importante onorificenza che le è stata conferita.

L’impegno di Valencia come Capitale del Design

Xavi Calvo, disegnatore grafico e consulente strategico di comunicazione, nonché direttore della manifestazione del 2022, parla di Valencia come una città la cui storia è sempre stata legata al design, ispirando addirittura grandi nomi come quello di Gaudì. A suo parere il titolo ricevuto di Capitale mondiale del design rappresenta una grande opportunità per Valencia. La città potrà attirare l’attenzione internazionale su quello che si crea nella regione e, contemporaneamente, lasciare in eredità un modello di design sostenibile ben radicato nel territorio. In questo modo Valencia si farà portavoce di un messaggio importante, secondo Calvo: il design può diventare uno strumento per migliorare il benessere e lo sviluppo economico mondiale.

La mappa del Design di Valencia

Già nel corso del 2021, la direzione di Valencia Capitale Mondiale del Design si è impegnata per organizzare eventi finalizzati a porre il design al centro del dibattito a cui parteciperanno esperti del settore, scuole, imprese e non addetti ai lavori. Tra le tante iniziative proposte, sarà stilata una Mappa del Design Valenciano, realizzata in collaborazione con Visit Valencia, che, costantemente aggiornata, traccerà tutti i luoghi della città ritenuti creativi e di interesse pubblico.
L’intenzione del comitato organizzatore della manifestazione, come specifica Xavi Calvo, non è quella di celebrare un evento, ma piuttosto di avviare un vero e proprio processo che riesca a puntare i riflettori sulla realtà Valenciana, così ricca di creatività, eccellenza artigiana e innovazione.

Parole di Maria Laura Leo

Laureatami a Bari in Architettura nel 2014, dall'anno successivo esercito la libera professione di architetto in provincia di Matera. Sono redattrice freelance per diverse testate giornalistiche e scrivo articoli su tematiche inerenti l'architettura e il design, attività che mi consente di abbinare l'oggetto del mio lavoro alla mia passione per la scrittura.