Tutti passano al mutuo chirografario perché non si rischia la casa: cambia tutto

Il mutuo chirografario ultimamente si trova in un vero e proprio stato di grazia. Tutti lo scelgono per via dei suoi vantaggi: ecco quali.

La tendenza riguardante il mutuo chirografario prosegue senza sosta. I rischi correlati ad una casa sono solitamente troppo difficili da sostenere, ragion per cui gli acquirenti cercano sempre delle strade alternative. Le sue modalità sono vantaggiose per principio, grazie alla definizione del mutuo in sé.

Si tratta infatti di un finanziamento che non prevede garanzie immobiliari di alcun tipo, ma che al tempo stesso può essere utile anche a risanare una situazione di debito. La situazione di “rischio” che si abbatte completamente, tuttavia, non rientra in questi vantaggi citati. C’è uno schema di punti a favore che è molto più ampio di così.

In cosa consiste il mutuo chirografario?

La durata del mutuo chirografario si protrae per un massimo di 15 anni, e porta il “mutuatario” – colui che riceve il mutuo – ad una situazione di obbligazione nei confronti di chi rilascia il credito. Per il resto, quantomeno a livello di tassi, le caratteristiche sono le stesse di un mutuo ordinario. E dunque, alla luce di queste fattezze, in cosa consiste il vero vantaggio competitivo di una formula simile?

Cos'è il mutuo chirografario?
Casa con mutuo chirografario: ecco perché conviene (Designmag.it)

Ci sono ovviamente aspetti a favore e aspetti a sfavore, così come ci sono persone a cui conviene di più e persone a cui conviene di meno. Partendo dagli aspetti a favore, la scelta di un mutuo del genere può portare sicuramente a dei costi minori, e soprattutto all’assenza dei costi di perizia. Cosa che porta inevitabilmente a risparmiare un bel po’ di denaro.

Cosa ancora più importante, il notaio non dovrà necessariamente essere coinvolto. Si opta infatti per la scrittura privata, con una burocrazia molto più agevole dell’ordinario. Passando invece alle persone che possono trarre vantaggio da ciò, ci sono varie categorie a cui può servire una scelta simile.

Considerato che questa pratica viene estesa anche a privati e aziende, allora sono due categorie che non si possono non menzionare. I privati devono ovviamente adattare il loro modello energetico a delle fonti rinnovabili. Così facendo si potranno ottenere anche molti altri vantaggi irripetibili.

Per quanto concerne invece i mancati adempimenti, la mora dovrà essere pagata solo se trascorsi più di 120 giorni. Se non si vogliono perdere i benefici della propria casa, la mora dovrà essere pagata in una sola soluzione.

Impostazioni privacy