Tom Dixon, le sue installazioni saranno un sogno ad occhi aperti

Tom Dixon celebra i 20 anni del brand e torna a Milano con Twenty, una mostra straordinaria, in concomitanza con il Salone del Mobile.

lampadari, poltrone e sedie di Tom Dixon

Foto Shutterstock | Lois GoBe

Tom Dixon sarà a Milano per celebrare il 20° anniversario di attività regalandoci, in occasione del Salone del Mobile, una esposizione delle sue opere, sotto forma di una mostra straordinaria.

Dal 7 al 12 giugno 2022, in concomitanza con il Salone del Mobile Milano, il designer britannico Tom Dixon presenterà Twenty, per celebrare i venti anni del brand con una mostra di venti prodotti. Twenty sarà una celebrazione della creatività, dell’innovazione e del design prolifico che negli anni ha caratterizzato il brand.

Situato all’interno del neoclassico Palazzo Serbelloni, sede delle gallerie e degli uffici di Sotheby’s, l’allestimento Twenty presenterà innovazioni modificate, aggiornate e ripensate dei pezzi di design più popolari che Tom Dixon ha sviluppato dall’inizio del marchio, due decenni fa.

Qualche esempio? Vedremo il nuovo lampadario Melt, una modernizzazione della sedia Wingback, una lampada a ventaglio Spring. Ma anche un lampadario Beat attualizzato. E poi ancora una sedia Bird fatta di alghe dalla Danimarca e uno specchio Cork rivisitato. Infine la scultura gigante Mycelium, una S Chair gonfiabile di lattice e molto altro.

L’appuntamento con la visita alle opere di uno dei più celebri designer britannici è a Palazzo Serbelloni a Milano, in Corso Venezia 16.  The Manzoni, l’hub milanese di Tom Dixon, sarà utilizzato come un business centre. Quindi l’intera gamma dei bestseller di Tom Dixon sarà in mostra per tutti i clienti.

Ti è piaciuto questo articolo? Segui DesignMag su Google News per non perdere una tendenza!

Parole di Kati Irrente

Giornalista per passione, scrive per il web dal 2008 spaziando da argomenti di cronaca e attualità alle ultime tendenze in fatto di lifestyle. Addicted del vivere green e della buona cucina, divide il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d’autore.