Tinteggiare casa, questo è il periodo ideale per dare nuovo brio alle tue pareti

Occhio al periodo ideale per tinteggiare casa e donare nuova vivacità alle pareti: i consigli utili da conoscere.

Quando si parla di casa sono tanti e diversi gli aspetti importanti ed interessanti da approfondire, e tra questi di certo vi è il tinteggiare casa. Si tratta di una attività di non poco conto, rilevante e che può legarsi a diverse ragioni.

Si tinteggia casa, infatti, sia per manutenzione che, magari, nel corso di una ristrutturazione. Un’altra preziosa ragione però riguarda la possibilità di donare nuovo brio alle pareti della propria abitazione. L’imbiancatura delle pareti, infatti, è un’attività da annoverare fra i lavori di manutenzione ordinaria e deve avere una cadenza periodica. Occorrerebbe imbiancare un appartamento all’incirca ogni due o tre anni, a seconda della tipologia di pittura a cui si fa riferimento.

Tinteggiare significa sicuramente dare un tocco di nuovo all’estetica degli ambienti, ma al contempo è un’operazione utilissima per igienizzare gli spazi e dunque, in generale, rendere la casa maggiormente vivibile. In tanti però si chiedono quale sia il periodo ideale per tinteggiare casa e proprio al riguardo, ecco a seguire i dettagli in merito, insieme ad alcuni utili suggerimenti da tener presente.

Tinteggiare casa, il periodo ideale: ecco quando farlo e alcuni dettagli da sapere

Imbiancare l’abitazione è una operazione di manutenzione ordinaria necessaria, ma prima di tinteggiare casa occorre considerare qualche aspetto prezioso finalizzato alla protezione dei mobili e degli infissi. Prima di tutto, infatti, vanno spostati i mobili che poggiano sulle pareti, i quali andranno protetti tramite dei teli in plastica. Dopodiché, è bene coprire il pavimento con i medesimi teli o tramite vecchi giornali.

Tinteggiare casa, questo è il periodo ideale
Tinteggiare casa e dare nuovo brio alle pareti: occhio ai consigli – designmag.it

Altro elemento importante riguarda la conservazione degli oggetti appesi alle pareti, senza dimenticare la protezione per quanto riguarda porte e finestre. Infine, è bene ricordarsi anche di rimuovere chiodi e stuccare i relativi buchi. Un buon consiglio poi è di procedere una stanza per volta, a partire da quelle meno vissute. Inoltre, vanno considerati vari fattori, come l’eventuale umidità, la destinazione d’uso degli ambienti, la presenza di persone, bimbi e animali, così da scegliere per il tipo di pittura che meglio possa adattarsi.

Il periodo ideale per tinteggiare casa è la primavera, poiché le condizioni migliori per tale operazione si legano a poca umidità ed una temperatura che non sia eccessivamente bassa. Servirà infatti che il tutto si asciughi velocemente e di poter far arieggiare gli ambienti. Proprio per tali ragioni, primavera e parte finale dell’estate, quindi tra aprile e settembre, sono i periodi da preferire per tale attività. Ad ogni modo, in caso di qualsiasi dubbio e per saperne di più, si consiglia di approfondire il tutto presso esperti, così da chiarire eventuali dubbi.

Impostazioni privacy