Superfici con effetti scenografici da sogno: questo materiale diventa sempre più di tendenza

Come rivestire le superfici con effetto scenografico

Un materiale innovativo per rivestire le superfici (Designmag.it)

Volete donare un pizzico di magia alla vostra casa? C’è un materiale di tendenza che regala effetti scenografici alle superfici. 

Cambiare il pavimento è un lavoro costoso e lungo. Meglio trovare soluzioni alternative per dare un nuovo look alla casa senza interventi drastici. Abbiamo la novità perfetta da prendere in considerazione.

Il pavimento è un elemento che può cambiare in modo notevole la percezione di un ambiente. Durante una ristrutturazione diventa importante capire quali sono le alternative per dare un nuovo look all’abitazione partendo proprio dal basso. La soluzione classica è demolire e sostituire le vecchie piastrelle. Poi c’è quella moderna, sovrapporvi un nuovo pavimento. Nel primo caso parliamo di un’opera molto invasiva, costosa e complicata.

Nel secondo caso, invece, l’intervento sarà di più facile applicazione anche se per poterlo effettuare occorrerà rispettare delle condizioni come un’altezza interna degli ambienti oltre i 2,7 metri. Arriviamo alla terza alternativa che negli ultimi tempi sta spopolando e diventando sempre più di tendenza. Tutte le superfici si possono rivestire con le resine dallo spessore sottile e molto decorative. Pavimenti, scale, porte, mobili, pareti, non c’è limite per le resine.

Le resine sono il materiale di tendenza per rinnovare le superfici

Le resine inizialmente venivano utilizzate per spazi come loft avendo un’estetica simile ai rivestimenti in cemento. Dall’ambiente industriale si è passati anche agli appartamenti di stile contemporaneo per finire con l’essere utilizzate pure in case più classiche se si ha l’esigenze di rinnovare pareti, pavimenti, porte o mobili. Gli effetti su rivestimenti e pavimenti sono numerosi.

Le resine per rivestire le superfici, cosa sapere

Perché scegliere la resina per rivestire le superfici (Designmag.it)

Opaco, lucido, brillante, ognuno potrà trovare la soluzione perfetta per la propria abitazione. Le resine decorative, poi, si presentano con un vasta gamma di colori a disposizione. Si possono addirittura riprodurre foto e disegni. Abbiamo detto che l’effetto finale assomiglia ai rivestimenti in cemento. Il vantaggio delle resine è che non necessitano di giunti di dilatazione e sono personalizzabili. Inoltre hanno uno spessore ridotto (2-3 millimetri), sono di facile manutenzione e hanno una buona resistenza all’usura.

In più sono uniformi, non hanno fughe e sono impermeabili tanto da poterle usare anche in bagno o in cucina. Numerosi pregi, dunque, tra cui l’adattabilità. Le resine possono essere usate per rivestire pavimenti, pareti, rivestimenti esterni, spessori ridotti, mobili, complementi, oggetti, porte. Come detto si possono personalizzare nei colori e nelle finiture e non hanno controindicazioni per i riscaldamenti a pannelli radianti. Il restyling della casa sarà perfetto ad un costo variabile, dai 30 euro al mq fino ai 100 e oltre.

avatar autore

Parole di Valentina Trogu