Pulizia e manutenzione delle grondaia, a chi toccano le spese se si è in affitto? Cosa dice la legge

Quando si tratta di manutenzione in un condominio c’è sempre confusione. Un esempio è la manutenzione delle grondaie: a chi spetta?

Le grondaie, essenziali per la protezione degli edifici dalle infiltrazioni d’acqua e dai danni strutturali, sono parti comuni dei condomini. Tuttavia, quando si vive in una casa in affitto, sorgono domande cruciali. Ad esempio: chi deve pagare per la manutenzione e la sostituzione di elementi come la grondaia? Per comprendere la ripartizione delle spese relative alle grondaie, è essenziale definire il loro ruolo e la loro inclusione come parti comuni.

Le grondaie, solitamente realizzate in metallo, plastica o cemento, sono progettate per convogliare l’acqua piovana dal tetto verso il sistema di drenaggio sottostante. Esse proteggono così l’edificio da danni strutturali e infiltrazioni d’acqua. Sebbene il Codice Civile non menzioni esplicitamente le grondaie come parti comuni, è chiaro che svolgono una funzione indispensabile per il godimento di tutti i condomini. Quindi, devono essere considerate come tali. Ma quindi, chi deve pagare la loro manutenzione?

Responsabilità per la manutenzione e la sostituzione delle grondaie in condominio

Poiché le grondaie sono parte delle proprietà comuni del condominio, le spese relative alla loro manutenzione, pulizia e sostituzione devono essere ripartite tra tutti i condomini in base alle quote millesimali. Ciò significa che se l’amministratore del condominio o i condomini decidono di eseguire lavori sulle grondaie, le spese saranno suddivise tra tutti coloro che vivono nell’edificio.La questione diventa più complessa quando si tratta di una casa in affitto. In base alla legge, l’inquilino è tenuto a pagare le spese di utilizzo, ovvero quelle relative ai beni di cui usufruisce. Di conseguenza, l’inquilino è responsabile della pulizia e della manutenzione delle grondaie, poiché è lui che ne trae beneficio diretto.

la manutenzione spetta all'inquilino
Quando si tratta di manutenzione della grondaia, spetta all’inquilino pagare – Designmag.it

Tuttavia, quando si tratta di interventi che vanno oltre la semplice manutenzione e richiedono la sostituzione delle grondaie, la responsabilità ricade sul proprietario dell’immobile. Poiché la sostituzione delle grondaie rientra nelle spese conservative, necessarie per il mantenimento e il ripristino delle parti comuni dell’edificio, è compito del proprietario assumersi tali costi.

In breve, la ripartizione delle spese relative alle grondaie in una casa in affitto può essere così sintetizzata:

  • Spese di utilizzo (pulizia e manutenzione): A carico dell’inquilino, poiché questi beneficiario diretto dell’uso delle grondaie.
  • Spese conservative (sostituzione): Responsabilità del proprietario, in quanto la sostituzione delle grondaie rientra nelle spese necessarie per il mantenimento delle parti comuni dell’edificio.

La comprensione delle responsabilità tra proprietario e inquilino per la manutenzione e la sostituzione delle grondaie in una casa in affitto è fondamentale per evitare controversie e malintesi. Rispettare le disposizioni di legge e comprendere i propri doveri può contribuire a garantire un corretto mantenimento dell’edificio e a preservare la sicurezza e l’integrità delle sue parti comuni.

Impostazioni privacy