Massimalismo, per una casa eclettica e unica: quali sono le regole base

arredamento casa massimalista

Stile massimalista: come arredare casa seguendo le sue regole (Designmag.it)

Hai mai sentito parlare del massimalismo? Ecco come arredare la tua casa seguendo le regole principali di questo stile.

Il massimalismo è grossomodo un movimento stilistico che si contrappone al minimalismo. Se quindi da un lato quest’ultimo è caratterizzato da pochi semplici elementi e dalle linee pulite ed essenziali, dall’altro il primo si basa sul gusto dell’eccesso e del sovraccarico.

In generale il massimalismo si può definire come un movimento che considera sensuale e piacevole tutto ciò che è ornamentale, complesso e sofisticato. Storicamente la sua nascita si può far risalire innanzitutto allo stile Hollywood Regency degli anni Trenta del Novecento, ispirato a sua volta al rococò e al neoclassicismo, in cui tutto era incentrato sullo sfarzo e sul glam.

Più tardi questo movimento è arrivato ad includere elementi come colori vivaci, motivi floreali, ricami, collage, carte da parati geometriche e un’illuminazione elegante e di design. Ti abbiamo incuriosito? Allora scopri subito quali sono le regole base per arredare la tua casa seguendo questo particolare stile.

Massimalismo: le regole base per arredare casa seguendo questo stile

Una volta compresi quali sono gli elementi caratterizzanti dello stile massimalista, non ci resta che vedere come arredare la propria casa seguendo le regole base di questo filone.

arredamento massimalista

Come arredare casa con lo stile massimalista (Designmag.it)

  • Camera da letto: decora le pareti con una vernice o una carta da parati dai toni intensi e drammatici. Includi inoltre una testiera del letto sfarzosa ed utilizza cuscini e tappeti di varie dimensioni per riempire meglio lo spazio.
  • Bagno: utilizza vivaci tende da doccia e piastrelle non convenzionali. Si possono anche decorare le pareti con toni gioiello o motivi floreali.
  • Cucina: prediligi i colori accesi e vivaci sia per le pareti che per i mobili. Da non escludere neppure i motivi animalier. Se hai la possibilità, sostituisci i piani da lavoro con materiali di pregio.

Insomma, come avrai potuto capire lo stile massimalista si basa essenzialmente sull’eccesso e sulla ridondanza. È il perfetto connubio tra kitsch e glamour. Attenzione però a non esagerare o il risultato finale sarà un arredamento puramente  kitsch.

A differenza del minimalismo non si addice a tutti. Ma se immerso nel giusto contesto, anche il massimalismo può dare delle grandi soddisfazioni. Ciò che è certo è che si tratta di un genere di arredamento originale e mai banale in cui è davvero possibile sbizzarrirsi all’ennesima potenza con la fantasia, utilizzando i più disparati colori, texture e motivi. Insomma, più ce n’è e meglio è!

avatar autore

Parole di Veronica Elia