Interni della casa, quali saranno i colori del 2024? "Questi favoriscono il benessere"

I colori di tendenza del 2024

Interni, sono questi i colori più utilizzati nel 2024 (DesignMag.it)

I colori che fanno tendenza e fanno stare bene da utilizzare per gli interni, ecco quali scegliere nel 2024.

Con l’arrivo del 2024 anche per gli interni della casa e i colori da utilizzare c’è una maggiore attenzione. Focus proprio sulla possibilità di creare facendo bene all’umore. Infatti le diverse cromie possono incidere proprio sulla possibilità di stare bene, grazie all’influenza che esercitano. Nella fattispecie, il nostro cervello associa alcune tipologie di cromie ad esperienze sensoriali e non.

Scegliere infatti, i colori adatti per la propria casa è un passo verso la creazione di ambienti di benessere psicologico e fisico. Da tenere in considerazione anche il colore lanciato da Pantone ogni anno, per questo 2024 focus puntato sulla tonalità Peach Fuzz, un tenue pesca che sa di antico, di aranciato e di soffice. I colori adatti agli ambienti interni devono rispettare di sicuro una logica per non risultare eccessivi. La maggior parte delle pareti e dei mobili deve essere di colore neutro associato ad un complementare della stessa palette. In minima parte si può osare in contrasto o con una cromia più forte, sempre in palette.

Ecco quali tonalità scegliere per la propria casa: così non si sbaglia

I colori devono essere selezionati con parsimonia. Quindi bisogna non eccedere con le tinte pesanti, troppo scure o sature. A favorire il benessere e il relax sono di sicuro le tonalità come l’azzurro, da utilizzare soprattutto nella camera da letto per un relax assicurato. I colori possono influenzare considerevolmente lo stato d’animo delle persone, per questo bisognerebbe sempre avere un’idea ben chiara e precisa da utilizzare per la propria casa. Possono abbassare i livelli di stress e favorire le prestazioni cognitive.

colori da scegliere per la casa

Interni della casa, quali saranno i colori del 2024? “Questi favoriscono il benessere”- designmag.it

Quindi oltre alle tonalità dell’azzurro, che sono associati a serenità e calma. Il verde è un’altra tonalità da prediligere che è collegato alla natura. Riduce l’affaticamento mentale. Questo può essere introdotto in casa anche con elementi vegetali, quindi piante e fiori. Altri colori sì sono quelli vitaminici come il giallo e l’arancione, che mettono allegria e tonificano l’umore rimandando direttamente al sole. Anche il rosa è un ottimo compromesso che viene associato alla mollezza e alla dolcezza d’animo, all’amore e alla tranquillità. L’importante è associare bene e abbinare tutto armonizzando nell’ambiente, cercando di non tralasciare l’aspetto del benessere. Il risultato deve essere un incastro perfetto sapientemente indirizzato verso pareti, mobili e complementi d’arredo.