Condizionatore dual split: quanto costa, come funziona e quanto consuma

Con il caldo estivo viene il desiderio di acquistare un climatizzatore. Ma i condizionatori dual split sono davvero la scelta giusta? Scopriamolo insieme!

uomo controlla con il telecomando un condizionatore dual split

Foto Shutterstock | Butsaya

Siete interessati all’acquisto di un condizionatore dual split e volete sapere quanto costa, come funziona e quanto consuma questo elettrodomestico molto utile durante il periodo estivo per condizionare il clima all’interno della vostra casa? Qui di seguito troverete le risposte a tutte le vostre domande!

Quanto costa un condizionatore dual split?

linea smart dei condizionatori dual split mitsubishi
Foto Mitsubishi

Ovviamente dipende dalle caratteristiche, diciamo che un condizionatore dual split in media può costare da 1.300 euro a 2.500 euro. Ma spesso i grandi marchi della grande distribuzione specializzati in elettrodomestici e prodotti elettronici propongono modelli con sconti e offerte che possono far abbassare di molto i prezzi.

Ad esempio il Climatizzatore Condizionatore Mitsubishi Linea Smart R32 MSZ-HR Dual Split Inverter 9 + 12 BTU composto da una unità esterna MXZ-2HA40VF, una unità interna da 9000 BTU MSZ-HR25VF e una unità interna da 12000 BTU MSZ-HR35VF Classe A++/A costa 1.274,15 euro invece di 2.518,08 euro sul sito climaway.it.

Come funziona il dual split?

parete con condizionatore comprato col bonus
Foto Shutterstock | Wstockstudio

Il condizionatore dual split funziona come un condizionatore classico, ossia con una unità esterna detto motore, che è collegato ai due split posti all’interno della casa. Gli split sono le unità refrigeranti. Queste sono in genere collocate in due diverse camere, in modo da raffreddare una superficie maggiore. Questo tipo di climatizzatori possono essere comprati con il bonus condizionatori. Come il nuovo Daikin Emura disponibile sia nella configurazione Mono Split che nella configurazione Multi Split.

Quanto consuma?

Stabilire quanto consuma un condizionatore è abbastanza semplice, più complicato è capire il costo in euro in bollette, perché le variabili da considerare sono diverse. Ovviamente la classe energetica alta permette meno assorbimento di energia. Ma incide la potenza dell’elettrodomestico e il tempo che resta acceso. I modelli inverter consumano di meno dei classici ON-OFF. Così, in media, semplificando, possiamo dire che un climatizzatore di 12000 BTU può consumare da un minimo di 0,3 kWh a un massimo di 1,45 kWh. L’assorbimento medio è pari a 1,05 kWh.

Ti è piaciuto questo articolo? Segui DesignMag su Google News per non perdere una tendenza!

Parole di Kati Irrente

Giornalista per passione, scrive per il web dal 2008 spaziando da argomenti di cronaca e attualità alle ultime tendenze in fatto di lifestyle. Addicted del vivere green e della buona cucina, divide il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d’autore.